sabato,Marzo 2 2024

Sanità nel Vibonese, domani l’incontro con il commissario dell’Asp

«Non una protesta ma una proposta» spiegano i rappresentanti dell'associazione “Ali di Vibonesità” che domani saranno ricevuti da Giuliano

Sanità nel Vibonese, domani l’incontro con il commissario dell’Asp
La sede dell'Asp e, nel riquadro, il commissario Giuliano

La piena disponibilità da parte di Giuseppe Giuliano, commissario straordinario dell’Asp di Vibo Valentia, ad ascoltare i rappresentanti dei comitati per la difesa degli ospedali e delle associazioni, a breve distanza dall’assemblea dei cittadini svoltasi alla biblioteca comunale con l’approvazione di un incisivo documento dove sono contenute le proposte per avviare la strada verso un nuovo modello culturale della tutela della salute sul territorio vibonese, diffonde nuova fiducia e aiuta a pensare  che l’incontro in programma per, domani, martedì alle ore 12, a Palazzo ex Inam, potrebbe rivelarsi, per come nelle intenzioni dei promotori, una occasione propizia per affrontare più concretamente le criticità che hanno messo in ginocchio la sanità pubblica vibonese nel presidio ospedaliero e nelle strutture del territorio. Parte il dialogo della speranza ed i promotori si affrettano a precisare che l’iniziativa è stata assunta per portare avanti una proposta e non una protesta. [Continua in basso]

L’idea dell’Associazione “Ali di Vibonesità” di rispondere con sempre più intensi stimoli e crescente compattezza alla chiamata di aiuto dei cittadini lascia sperare che dal confronto possa nascere una seria motivazione per invitare il massimo esponente del managment aziendale ad accogliere con forte interesse l’illustrazione del documento che spiega perché occorre valorizzare la partecipazione delle associazioni dei cittadini e del volontariato nella tutela del diritto alla salute, nelle attività relative alla programmazione, al controllo e alla valutazione dei servizi sanitari a livello regionale, aziendale e distrettuale. Partendo dalla ormai più che matura opportunità di istituire, come primo atto, il comitato consultivo degli utenti.

L’ importante proposta per il piano di difesa dei diritti del rispetto alla salute dei cittadini di tutto il territorio vibonese in questo momento viene affidato all’esperienza e capacità professionale e manageriale di Rubens Curia e Soccorso Capomolla che come detto presenteranno il documento in tutte le sue articolazioni. Saranno loro, inizialmente, a raccontare a Giuseppe Giuliano e all’intero management lo stato di difficoltà che sta vivendo il cittadino vibonese nonostante l’attenzione e le spesso non risolutive risposte date dall’Asp alla avvilente condizione del servizio ospedaliero e territoriale. L’incontro è aperto, ovviamente, all’atteso contributo di tutte le forze sociali presenti impegnate a portare a casa un possibile momento di dialogo propedeutico all’invocata programmazione di nuove misure utili a garantire al cittadino un serio momento di speranza nella lotta contro la cattiva salute.       

LEGGI ANCHE: Dal caos ticket ai servizi sanitari carenti, Cittadinanzattiva Vibo: «Utenti allo sbando»   

Nuovo ospedale di Vibo, Lo Schiavo e Mammoliti chiedono un incontro al prefetto Grieco

Articoli correlati

top