giovedì,Giugno 13 2024

Nicotera, l’associazione “Difesa diritti del territorio” organizza un incontro sulle problematiche della sanità

All'appuntamento saranno presenti diversi sindaci della provincia e verranno formulate proposte per tutelare la salute dei cittadini

Nicotera, l’associazione “Difesa diritti del territorio” organizza un incontro sulle problematiche della sanità
La sede dell'Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia

“Sanità negata, le proposte del territorio per tutelare la salute dei cittadini”. Sarà questo il tema attorno a cui
ruoteranno i lavori dell’assemblea popolare comprensoriale organizzata dall’associazione “Difesa diritti del territorio” e che si terrà giovedi 27 aprile 2023, alle ore 18, nell’aula consiliare del Comune di Nicotera.
Nel dibattito interverranno Mimmo Pagano, portavoce di Addt; Peppe Sarlo, responsabile del coordinamento di
Associazioni e Comitati del Vibonese; i sindaci Pino Marasco (Nicotera), Pantaleone Mercuri (Limbadi), Domenico Petrolo (Rombiolo), Pino Maruca (San Calogero) e Giuseppe Dato (Joppolo). Le conclusioni saranno affidate al cardiologo Soccorso Capomolla, responsabile del Medical Center “Don Mottola” di Drapia. Modererà i lavori il giornalista Pino Brosio. L’obiettivo degli organizzatori è quello di ascoltare le esigenze della cittadinanza in materia di sanità per poi tramutarle in un documento che dovrà fare da filo conduttore nel confronto già in corso con l’Asp e prossimamente con la Regione, unitamente al coordinamento di Comitati e Associazioni del Vibonese, che hanno sottoscritto il “Patto per la salute” approvato nella riunione tenutasi lo scorso 11 marzo nella biblioteca comunale di Vibo su iniziativa dell’associazione “Ali di Vibonesità”. [Continua in basso]

“L’elenco delle carenze e dei ritardi – mancata manutenzione del presidio ospedaliero e scarsa cura degli spazi circostanti; guardia medica prima H24, poi H12 e ultimamente H…niente; punto prelievi attivo solo tre giorni a settimana e per non più di venti prelievi al giorno; apparecchiature mediche e radiologiche obsolete; carenza di personale – è lungo e non scevro di gravi responsabilità a carico di quanti, nel corso degli anni, hanno gestito o stanno gestendo la sanità sul territorio senza…gestirla. Sul Poliambulatorio di Nicotera, peraltro, gravano i bisogni d’assistenza di oltre ventimila utenti – Nicotera, 5.859; Limbadi, 3.210; Rombiolo, 4.294; San Calogero, 3.890; Joppolo, 1.635; Filandari, 1.764 -, il cui numero si raddoppia nel periodo estivo.
L’Associazione Difesa Diritti del Territorio, per alleviare le sofferenze e i disagi patiti soprattutto dalle fasce più deboli, lavorerà per tenere alta l’attenzione di Enti e Istituzioni sui problemi del comprensorio”.

LEGGI ANCHE: Guardie mediche nel Vibonese, Colombo (Exit) ad Occhiuto: «Impugni decisione Asp»

Accorpamento Guardie mediche, Comuni sul piede di guerra contro l’Asp di Vibo: «Scelte scellerate»

top