domenica,Maggio 26 2024

Ospedale Vibo, la testimonianza: «Mia madre curata con grande umanità»

Carmelo Macrì ringrazia i medici e tutti gli operatori del reparto Chirurgia: «Hanno alleviato le sue sofferenze»

Ospedale Vibo, la testimonianza: «Mia madre curata con grande umanità»
L'ospedale "Jazzolino"

Sono innumerevoli le criticità della sanità vibonese. Carenze che troppo spesso pesano sugli utenti e anche sul carico di lavoro degli operatori sanitari. Personale ridotto all’osso, ospedali sempre più spogli, visite specialistiche prenotate con ritardi pachidermici. Ma l’estenuante impegno dei medici, infermieri e oss non passa sottotraccia. Parole cariche di gratitudine nei confronti dei medici dell’ospedale “Jazzolino” di Vibo Valentia sono state espresse dai parenti di una paziente 71enne recentemente scomparsa. Un modo per valorizzare l’operato di chi, in trincea, lotta quotidianamente per garantire un servizio sanitario adeguato alle esigenze della comunità. A prendere la parola, Carmelo Macrì: «Mia mamma, Sebastiana Silipo – ci spiega- è stata ricoverata presso il nosocomio cittadino dall’11 al 18 luglio, quando è venuta a mancare. Come famiglia desideriamo ringraziare tutti gli operatori in servizio presso il reparto di Chirurgia, diretto dal dottor Zappia, per la loro umanità. Per l’attenzione e le cure che le hanno rivolto. Si sono adoperati con ogni mezzo, dimostrando di avere a cuore il benessere fisico e anche psicologico del paziente e dei loro cari». La signora, nel mese di giugno, era stata sottoposta ad un delicato intervento al fegato reso necessario per la rimozione di una massa tumorale. L’operazione era stata effettuata all’ospedale Annunziata di Cosenza. Presso il nosocomio vibonese veniva medicata poiché le profonde ferite dovute all’intervento, necessitavano di cure giornaliere: «Oggi mia madre non c’è più ma posso confermare che ha ricevuto allo “Jazzolino” tutte le premure che le necessitavano. Non esiste solo la cattiva sanità – conclude- esistono, anche a queste latitudini, medici e personale sanitario che con grandi sacrifici e mossi da sentimenti di amore verso il prossimo, contribuiscono ad allievare le sofferenze dei malati e dei loro familiari. Il reparto di “Chirurgia” ne è un esempio».

LEGGI ANCHE: «Un tumore scambiato per sinusite. Alcuni medici a Vibo non si sono accorti di nulla» – Video

Totale black out all’ospedale di Tropea, vibrata protesta da parte dei dializzati

Vibo Marina, l’Asp dispone la presenza di un’ambulanza per il periodo estivo

top