martedì,Aprile 16 2024

Casi Covid in aumento, il sindaco di Nicotera: «Posti letto terminati all’ospedale di Vibo» – Video

Giuseppe Marasco torna a mettere in guardia la popolazione: «Il reparto dello Jazzolino è saturo»

Casi Covid in aumento, il sindaco di Nicotera: «Posti letto terminati all’ospedale di Vibo» – Video

«Altri quattro pazienti affetti da Covid sono giunti questa mattina al Pronto soccorso di Vibo Valentia, ma il reparto è saturo». Il sindaco di Nicotera Giuseppe Marasco, che lavora come infermiere nel reparto Covid dell’ospedale Jazzolino, torna a mettere in guardia la popolazione dopo il post su Facebook dei giorni scorsi nel quale scriveva: «In queste ore non ci sono più posti letto disponibili. La situazione è tornata a diventare critica nelle ultime settimane». Un allarme che sui social ha scatenato un vespaio di polemiche. Per i più agguerriti, il sindaco starebbe incentivando una nuova campagna vaccinale. Tesi smentita dallo stesso Marasco che chiarisce: «Ho deciso di scrivere il Post dopo la morte di un’anziana del mio paese. Il messaggio aveva solo l’intento di mettere in guardia le categorie fragili, le più esposte all’infezione che è tornata ad alzare la testa anche in Calabria. Anche perché con una diagnosi precoce è possibile debellarlo». I numeri d’altronde sono eloquenti. «Nelle ultime tre settimane il reparto malattie infettive dello Jazzolino è tornato ad ospitare i pazienti affetti da Covid e da quattro posti letto siamo passati ad otto, attualmente tutti saturi». Chiaro il messaggio del sindaco infermiere. «Il Covid continua a circolare e la popolazione non deve abbassare la guardia». In questi giorni, proprio a causa della nuova ondata di Covid, alcuni dirigenti scolastici stanno discutendo in ordine alla possibilità di tornare a distribuire le mascherine in classe. «Non spetta a me decidere – puntualizza – posso solo dire che l’idea di obbligare dei ragazzini ad indossare dispositivi non è una soluzione che io auspico». E a chi, sempre sui social, lo accusa di strumentalizzare il suo lavoro di infermiere per fini politici Marasco risponde: «Continuerò orgogliosamente a fare il sindaco, ma soprattutto l’infermiere».

LEGGI ANCHE: Casi covid in aumento, il sindaco-infermiere Marasco: «All’ospedale di Vibo terminati i posti letto»

Covid, nuovo studio sulla variante Eris: «Sfugge agli anticorpi»

Covid: aumento significativo dei contagi in tutta Italia

top