Carattere

Il cattedratico, originario di San Nicola da Crissa e attivo a Roma, elabora una ricerca pubblicata dalla prestigiosa rivista medica internazionale Clinical Science. La provincia di Vibo presenta “una casistica interessante”

Il dottor Francesco Martino
Sanita'

Scoperta una nuova sostanza nel sangue di bambini affetti da ipercolesterolemia: si chiama micro RNA 200c. Permetterà una diagnosi precoce sul rischio cardiovascolare in età pediatrica.

La notizia, che viene pubblicata nell’ultimo numero della prestigiosa rivista scientifica internazionale Clinical Science, interessa anche la Calabria per l'esistenza di una casistica che continua a mantenere in allarme chi si occupa di studi di ipercolesterolemia in età pediatrica.

La scoperta è del professor Francesco Martino, ricercatore e scienziato, coordinatore scientifico degli studi clinici e dell’attività di ricerca del Dipartimento di Pediatria e Neuropsichiatria Infantile della I Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università “La Sapienza” di Roma. Originario di San Nicola da Crissa, nel Vibonese, Martino è impegnato da oltre 10 anni in una serie di interessanti studi sull’ipercolesterolemia in età pediatrica.

La provincia di Vibo Valentia, secondo il professor Martino, che continua a visionare i pazienti a Roma, proprio per i casi passati sotto la sua diretta osservazione, è tra le zone più interessate al diffondersi della patologia. I dati ufficiali verranno resi noti a fine settembre a conclusione dell’indagine conoscitiva ma risulta già evidente che la casistica vibonese si presenta rilevante.

LEGGI ANCHE:

Buona sanità a Vibo, la degenza allo “Jazzolino” nella tesi di una giovane paziente

Nel Vibonese alta l’incidenza del cancro al colon retto, l’esperto: «Lo screening inizi a 50 anni»

A Dinami il punto sul cancro al colon retto: «Decisiva la diagnosi precoce»

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook