giovedì,Luglio 29 2021

L’isola di Tropea in miniatura: l’opera di Giuseppe nata durante il lockdown – Video

Lo scoglio e il santuario modellati a mano con diversi materiali e un progetto ancor più grande: riprodurre l'intera Calabria per farla conoscere a tutti i turisti che arrivano nella perla del Tirreno

L’isola di Tropea in miniatura: l’opera di Giuseppe nata durante il lockdown – Video
L'opera di Giuseppe

di Saverio Caracciolo
L’arrivo della pandemia ha sconvolto tutta l’umanità ma come spesso accade il male non sempre viene per nuocere. Così un giovane di Tropea, nel Vibonese, ha scoperto la dote di modellare vari materiali, riuscendo a costruire in miniatura lo scoglio e il Santuario di Santa Maria dell’Isola di Tropea.
Già da piccolo, Giuseppe osservava il padre Domenico mentre realizzava piccoli presepi. È stato proprio il papà a trasmettere questa passione per il modellismo. Durante il lockdown, non potendo svolgere il suo lavoro di elettricista, Giuseppe ha voluto mettersi in gioco e, da autodidatta, ha deciso di dare vita a questa miniatura, simbolo della Calabria nel mondo, usando vari materiali, dal polistirolo al gesso fibrato.

Giuseppe ha dedicato l’opera a sua madre Michelina, che aveva visto iniziare il lavoro, ma che nell’agosto del 2020 è venuta a mancare. Oggi ha ultimato il lavoro che per il momento verrà esposto nella sua abitazione, con la speranza di trovare un acquirente. Giuseppe, però, ha anche un sogno: realizzare a Tropea la Calabria in miniatura, come l’Italia in miniatura che si trova a Rimini. L’idea, oltre ad essere per lui una nuova fonte di guadagno, potrebbe essere un modo per far conoscere la Calabria a tutti i turisti che visitano Tropea, luoghi che Giuseppe vorrebbe far scoprire con il suo plastico.

Articoli correlati

top