venerdì,Dicembre 3 2021

Architetti, a Vibo incontro tra i presidenti degli Ordini professionali della Calabria

Avviato un confronto sulle attività e sull’organizzazione da mettere in campo come sistema per il quadriennio 2021-2025

Architetti, a Vibo incontro tra i presidenti degli Ordini professionali della Calabria
Foto di gruppo per i presidenti dell'Ordine degli architetti della Calabria presenti alla riunione

Si è tenuto nel fine settimana, presso la sede dell’Ordine provinciale degli architetti di Vibo Valentia, un incontro tra i responsabili degli Ordini delle provincie calabresi per avviare un confronto sulle attività e sull’organizzazione da mettere in campo come sistema degli Ordini della Calabria per il quadriennio 2021-2025. Presenti, oltre al presidente degli architetti vibonesi ospitante la riunione, Fabio Foti, anche i presidenti Eros Corapi (Catanzaro), Ilario Tassone (Reggio Calabria) e Francesco Livadoti (Crotone). Assente per impegni già assunti il presidente dell’Ordine di Cosenza. [Continua in basso]

«Il confronto – riferisce una nota – è stato interessante e ricco di spunti, partendo dal ruolo centrale della categoria professionale nella definizione nel processo di trasformazione della nostra Regione e della transizione verde e digitale del paese. Particolare attenzione è stata dedicata alla valorizzazione del ruolo dell’architettura nella prefigurazione del futuro delle città e dei territori e alla promozione del cambiamento culturale necessario per mettere al centro il rapporto uomo-ambiente per affrontare grandi temi come quello del cambiamento climatico o del post Pandemia da Covid-19».

Condividendo, poi, le parole del nuovo presidente del consiglio nazionale, Franco Miceli, si è discusso sulla nuova struttura organizzativa e produttiva di cui gli architetti si devono dotare partendo da riflessioni sulla necessità di un coordinamento strutturato sul livello regionale e su una presenza attiva sul livello nazionale, all’interno della delegazione consultiva a base regionale e della conferenza nazionale degli Ordini. [Continua in basso]

«Questo momento – aggiunge il comunicato – rappresenta l’inizio di un percorso che nell’auspicio dei presidenti, determinerà un nuovo protagonismo della Calabria all’interno dei rapporti con la rete degli Ordini italiani e nella interlocuzione istituzionale con il consiglio nazionale.  Dall’incontro è emersa, ancora, la volontà di inviare un messaggio di augurio di buon lavoro al nuovo consiglio nazionale ed a tutti i consigli degli Ordini italiani che si sono rinnovati in questa tornata elettorale, le congratulazioni a Lilia Cannarella e di Diego Zoppi, componenti del consiglio nazionale, ai vertici dell’Uia (Unione internazionale degli architetti) ed un pensiero affettuoso, infine, ma non in ultimo, a Nino Zizzi, da poco scomparso, grande riferimento per tutta la categoria degli architetti calabresi e italiani. Una riunione proficua quanto opportuna, a sancire il fermo intento di unità che gli Ordini degli architetti della Calabria intera hanno manifestato al fine  – chiude la nota stampa – di porsi come punto di riferimento per quelle discussioni che il futuro della Regione e dell’intero paese attendono per fornire validi ed utili strumenti di rilancio per il territorio».

top