giovedì,Febbraio 29 2024

Mileto, nella frazione San Giovanni la consegna dell’effige di San Francesco di Paola

L’opera itinerante del fondatore dell’Ordine dei Minimi accolta dal vescovo Nostro e dal sindaco Giordano in memoria della Serva di Dio Natuzza Evolo

Mileto, nella frazione San Giovanni la consegna dell’effige di San Francesco di Paola

Presente anche il vescovo Attilio Nostro al passaggio di consegne tra il sindaco di Ionadi Fabio Signoretta e quello di Mileto, Salvatore Fortunato Giordano, dell’effige itinerante di San Francesco di Paola, opera del vibonese Antonio La Gamba e dell’ucraino Yuriy Kuku. La scultura del fondatore dell’Ordine dei Minimi rimarrà nella cittadina normanna per un anno, dopodiché sarà a sua volta affidata alla comunità di Vazzano. La cerimonia, dal titolo “Sulle orme di San Francesco”, si è svolta nella frazione San Giovanni di Mileto, dove tempo fa per volontà dell’allora parroco, don Roberto Carnovale, è sorta l’area “Lumen Calabriae” dedicata proprio al frate paolano. A ideare il percorso itinerante dell’effige del santo è stato il comitato scientifico “Gente di Mare”, nato qualche anno fa a Francavilla Angitola per promuovere la storia, la tradizione e la fede, legate alla costa e all’entroterra calabrese, e per valorizzare il patrimonio artistico, culturale, storico-museale, naturalistico-ambientale ed enogastronomico della regione. Alla cerimonia di consegna, svoltasi nella chiesa matrice di San Rocco, hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco di Francavilla Angitola, Giuseppe Pizzonia, il presidente di “Gente di Mare”, Gianfranco Schiavone, l’antropologo Pino Cinquegrana e il luogotenente in congedo della Guardia costiera Pino Colloca. Tra i momenti più significativi, la performance del tenore e membro del comitato scientifico, Amerigo Marino, il quale ha deliziato i presenti con il brano “Mamma”. [Continua in basso]

La consegna alla nipote di Natuzza Evolo

Nell’occasione, i partecipanti all’evento hanno potuto far visita anche al nuovo Centro di aggregazione sociale, edificato di recente dal Comune a San Giovanni e affidato in gestione alla locale parrocchia guidata da don Agostino Pugliese. Nel corso della cerimonia il Comune di Mileto è stato omaggiato di un quadro di San Francesco di Paola, realizzato dallo stesso Yuriy Kuku. Un premio, tra l’altro, è stato consegnato a Fortunata Nicolace e Eleonora Crupi, rispettive figlia e moglie del compianto Antonio Nicolace, a sua volta figlio della Serva di Dio Natuzza Evolo. Proprio alla mistica di Paravati, infatti, gli organizzatori hanno quest’anno voluto dedicare la consegna dell’effige di San Francesco di Paola alla comunità miletese. «È stata una serata semplice ma piena di significati – ha sottolineato a conclusione dell’evento il sindaco Giordano – svolta nella frazione di San Giovanni per nostra volontà, in quanto è giusto redistribuire sul territorio, per quanto possibile, anche queste serate di giovialità e socialità».

LEGGI ANCHE: A Mileto interessante incontro per la Giornata contro la violenza sulle donne

A Paravati Festa dell’albero grazie alla collaborazione tra scuola e Ekoclub

Littorina: la storia dell’insegnante in ritardo la mattina di quel 17 novembre 1951

top