mercoledì,Aprile 24 2024

Zambrone, il Comune aderisce al Consorzio “Costa degli Dei”

Il sodalizio riunisce anche Pizzo, Vibo Valentia, Briatico, Parghelia, Tropea, Ricadi, Joppolo e Nicotera

Zambrone, il Comune aderisce al Consorzio “Costa degli Dei”
Un suggestivo tratto della Costa degli dei
Il Comune di Zambrone

Con un atto d’ufficio anche il Comune di Zambrone aderisce al Consorzio, nominando quali rappresentanti dell’ente nell’assemblea lo stesso sindaco Corrado L’Andolina, Carlo Ferraro (rappresentante di maggioranza) e Maria Carmela Epifanio (rappresentante della minoranza). Il sodalizio, sancito con legge regionale nel novembre 2020, riunisce i Comuni di Pizzo, Vibo Valentia, Briatico, Zambrone, Parghelia, Tropea, Ricadi, Joppolo e Nicotera per una serie di intenti comuni in favore di una fascia costiera afflitta da diverse problematiche. [Continua in basso]

I punti cardine del Consorzio: potenziamento di strutture e infrastrutture territoriali, in particolare quella stradale; valorizzazione di tutti gli elementi materiali e immateriali presenti nell’area circoscritta; tutela dell’ambiente costiero e circostante alle aree marine, secondo il Codice dei Beni culturali e paesaggistici del 2004; adozione di iniziative atte a rendere più accoglienti i Comuni coalizzatisi, attraverso l’ammodernamento nei centri abitati di piazze, parchi e borghi; definire le zone d’interesse botanico e faunistico da tutelare; realizzazione di opere di sviluppo dei settori più consoni alle vocazioni dell’area (agricoltura, artigianato, industria) e infine, quale ultimo proposito, la realizzazione d’interventi di disinquinamento con riconversione di aree industriali dismesse e la tutela delle risorse idriche locali.

LEGGI ANCHE: Consorzio Costa degli Dei, il consiglio regionale approva le modifiche sulla sua istituzione

Tropea, prima riunione del Consorzio Costa degli Dei: «Straordinario strumento di sviluppo» -Video

Consorzio Costa degli dei, il sindaco di Nicotera: «Importante passo in avanti»

Il Comune di Vibo aderisce al Consorzio Costa degli dei e al Patto salva città. Ma che caos…

Articoli correlati

top