lunedì,Luglio 22 2024

Trasporto disabili, l’Ambito Territoriale di Vibo cerca soggetti per erogare il servizio

L'obiettivo è favorire la mobilità degli utenti in condizione di disabilità grave o comunque con problematiche connesse alle difficoltà di spostamento e promuovere l'autonomia personale. Ecco tutti i dettagli

Trasporto disabili, l’Ambito Territoriale di Vibo cerca soggetti per erogare il servizio

Allo scopo di garantire il diritto a una vita indipendente e inclusione nella società delle persone con disabilità permanente, grave limitazione della autonomia personale nello svolgimento di una o più funzioni essenziali della vita, l’Ambito Territoriale di Vibo Valentia ha pubblicato un Avviso pubblico per l’accreditamento di soggetti del Terzo Settore idonei all’erogazione del servizio di trasporto sociale a favore di persone disabili non autosufficienti. Il bando ha per oggetto l’erogazione del servizio di trasporto sociale per favorire la mobilità delle persone in condizione di disabilità grave o comunque con problematiche connesse alle difficoltà di spostamento per il raggiungimento dei servizi presso strutture socio-ricreative, sanitarie, sociosanitarie e assistenziali in genere, sostenendo al contempo le situazioni di fragilità presenti nei nuclei familiari in cui si renda necessario favorire l’autonomia personale dei suoi componenti. Il servizio non comprende l’assegnazione di una figura di “accompagnatore”; nel caso in cui venisse richiesta una tale figura professionale, questa sarà a totale carico del beneficiario ad esclusione del servizio trasporto. [Continua in basso]

Finalità del servizio di trasporto sociale. Lo scopo è quello di favorire la mobilità degli utenti con problematiche connesse alle difficoltà di spostamento per il raggiungimento “abituale” di strutture polifunzionali sociali, sanitarie e socio sanitarie, nonché il trasporto programmato “occasionale” anche presso altri servizi e strutture, al fine di sostenerne l’accessibilità e garantire spazi di socializzazione e di inclusione sociale nonché promuovere l’autonomia personale; sostenere il fabbisogno di mobilità per fronteggiare le situazioni di fragilità presenti nei nuclei familiari. Il servizio è destinato a tutte le persone con disabilità permanente e grave limitazione della autonomia personale nello svolgimento di una o più funzioni essenziali della vita: persone in condizione di handicap grave certificato, tale da richiedere assistenza permanente, continuativa e globale sia nella sfera individuale che in quella relazionale; persone in stato di invalidità grave certificata. Entrambe le categorie di soggetti devono possedere i seguenti requisiti: residenza in uno dei Comuni ricadenti nell’Ambito Territoriale di Vibo Valentia; in caso di richiedenti stranieri: titolarità di permesso di soggiorno utile all’accesso alle prestazioni sociali negli stessi Comuni dell’Ambito. Necessità di un servizio di trasporto dal proprio domicilio verso strutture sanitarie, sociosanitarie, socio-ricreative e assistenziali in genere per usufruire di servizi vari, e in tutti i casi in cui si renda necessario agevolare l’autonomia personale. Gli utenti devono essere stati individuati come aventi diritto e, dunque, possibili beneficiari del buono servizio da parte del personale addetto alla gestione del progetto per conto dell’Ambito Territoriale di Vibo Valentia.

Caratteristiche del servizio di trasporto sociale. Sarà svolto in modalità andata e ritorno, salvo diverse indicazioni da parte del beneficiario, mediante gli enti erogatori in possesso di tutti i requisiti previsti per lo svolgimento del servizio e, pertanto, inseriti nell’albo dei soggetti accreditati – sez. Trasporto sociale – presso l’Ambito Territoriale di Vibo Valentia. Il servizio prevede: il trasporto abituale dal domicilio verso le strutture di carattere sanitario, socio-assistenziale, sociosanitario, socio-ricreativo e culturale; il trasporto programmato occasionale presso le strutture di cui sopra o altri servizi e strutture di promozione del benessere sociale e psico-fisico della persona disabile. All’atto della presentazione della domanda, il richiedente dovrà indicare gli estremi del trasporto di cui necessita, giorno, ora e luogo di destinazione, soprattutto se già programmato in modalità abituale; ferma restando la possibilità di effettuare successivamente ulteriori trasporti verso luoghi diversi per intervenute altre necessità, sempre e comunque nel limite dei chilometri disponibili e nel rispetto della quota di chilometri presunta attribuita ad ogni richiedente. Gli utenti sono tenuti a comunicare ogni volta al professionista responsabile presso l’Ambito Territoriale di Vibo Valentia ogni variazione riguardante i dati riferiti, particolari situazioni personali e/o familiari nonché eventuali sospensioni temporanee o rinunce al servizio.

Modalità di fruizione. Il trasporto è totalmente gratuito e sarà fruibile dall’avente diritto mediante la concessione di buoni spendibili, a scelta del cittadino, presso uno degli enti accreditati e inseriti nell’albo dei soggetti erogatori del Trasporto sociale presso l’Ambito Territoriale di Vibo Valentia. L’importo del buono servizio è omnicomprensivo; comprende pertanto tutte le spese che l’erogatore deve sostenere per garantire il trasporto in piena sicurezza e nel rispetto dei requisiti tecnici e di qualità, fatta salva la figura dell’accompagnatore.

Presentazione delle domande. Possono presentare domanda i soggetti interessati e in possesso dei requisiti previsti, o loro familiare – tutore – amministratore di sostegno, altra persona munita di delega. La richiesta di accesso al servizio Ambito Territoriale Sociale n. 1 di Vibo Valentia 4 deve essere inoltrata, utilizzando il modulo predisposto mediante: consegna diretta all’Ufficio Protocollo dell’Ambito Territoriale; spedizione a mezzo raccomandata A/R di un plico sigillato, indirizzata a: Ambito Territoriale di Vibo Valentia – Comune Capofila Vibo Valentia – P.zza Martiri D’Ungheria Vibo Valentia – e recante la dicitura “Richiesta servizio di trasporto sociale”, oppure tramite Posta elettronica certificata.

LEGGI ANCHE: Vibo: «Fondi per eliminare le barriere architettoniche destinati ad altri fini»

Accessibilità urbana e barriere architettoniche: il Comune di Vibo procede con i Piani

Scontro in aula sulle barriere architettoniche a Vibo, botta e risposta fra Miceli e Scalamogna

Vibo, il Comune consegna un montascale alla scuola De Amicis

Articoli correlati

top