martedì,Giugno 18 2024

Diocesi di Mileto, ad Arena le commemorazioni in ricordo di monsignor Ignazio Schinella

L’episcopato di Mileto-Nicotera-Tropea si prepara a celebrare la figura e la spiritualità dell’illustre sacerdote, nel 50esimo della sua ordinazione. Verrà inaugurata anche una piazza a lui intitolata

Diocesi di Mileto, ad Arena le commemorazioni in ricordo di monsignor Ignazio Schinella

La diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea si prepara a commemorare il 50esimo anniversario dell’ordinazione presbiterale di monsignor Ignazio Schinella, sacerdote di provata pietà e illuminato teologo di Arena, morto a causa di un tragico incidente stradale il 2 novembre del 2017. L’appuntamento – promosso in concomitanza con l’anno dedicato al beato sacerdote tropeano don Francesco  Mottola – è fissato per domani, venerdì 29 dicembre, con una serie di iniziative programmate nel suo paese natio. Si partirà alle ore 16 con la visita alla tomba cimiteriale in cui giace monsignor Schinella. A seguire, alle ore 16.30, l’inaugurazione di una piazza a lui intitolata e, mezz’ora dopo, un convegno incentrato sulla sua figura e la sua spiritualità sacerdotale. All’incontro, introdotto e moderato dall’editore Demetrio Guzzardi, dopo i saluti del fratello maggiore dei sacerdoti degli Oblati del Sacro Cuore di don Mottola, don Francesco Sicari, e del parroco di Arena, don Rocco Zoccoli, interverrà monsignor Antonio Staglianò, presidente della Pontificia accademia di Teologia. Al termine del convegno, in programma nella sala consiliare del municipio di Arena, ci sarà la celebrazione eucaristica in suo suffragio, presieduta dal vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, monsignor Attilio Nostro, nella chiesa parrocchiale dedicata a Santa Maria de Latinis. Nato ad Arena il 1 febbraio 1949 e ordinato presbitero per la diocesi di Mileto il 29 dicembre del 1973, monsignor Schinella ha vissuto i suoi primi anni di sacerdozio al servizio del seminario di Posillipo, in qualità di animatore. Rientrato in Calabria si è trasferito a Catanzaro per svolgere la sua missione, dapprima di padre spirituale e, successivamente, di rettore presso il Pontificio seminario “San Pio X” e di insegnante di teologia morale all’Istituto teologico calabro. Successivamente, il suo ritorno nella città di Napoli, in questo caso come padre spirituale del seminario Maggiore e vicepreside della Pontificia Facoltà teologica dell’Italia meridionale, sezione “San Tommaso”. Autore di molti scritti di natura etica, teologia e spirituale, monsignor Schinella è stato anche un appassionato studioso della figura di don Mottolaverso il quale ha nutrito una particolare devozione e dalla cui esperienza spirituale e pastorale ha copiosamente attinto nel corso del suo proficuo e intenso ministero sacerdotale, dando lustro alla Chiesa universale e, di riflesso, alla diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea che domani si accinge a commemorarlo come uno dei suoi “figli” prediletti.

LEGGI ANCHE: Tropea, la rivista di don Mottola “Parva favilla” compie 90 anni e si rinnova

Diocesi Mileto, nasce il calendario per suggellare l’Anno giubilare mottoliano

top