sabato,Luglio 20 2024

Vibo, il Liceo “Berto” pronto a celebrare la sesta Giornata dello sport

Appuntamento per riscoprire i valori educativi e sociali dell’attività sportiva. Non mancheranno ospiti d’eccezione

Vibo, il Liceo “Berto” pronto a celebrare la sesta Giornata dello sport
Il liceo "Berto"

Il liceo scientifico “Berto” di Vibo Valentia si prepara a vivere una giornata all’insegna dello sport e dei suoi valori. Giovedì 11 gennaio, infatti, si terrà la VI edizione della Giornata dello sport, una manifestazione che ha lo scopo di promuovere il benessere psicofisico, l’educazione e la formazione dei giovani attraverso l’attività sportiva in tutte le sue forme, come riconosciuto dall’articolo 33 della Costituzione. In particolare, l’iniziativa prevede due incontri distinti che si terranno nel corso della sola mattinata: il primo, dal titolo “Il valore dello sport”, avrà luogo a partire dalle ore 9; mentre il secondo, che si svolgerà alle ore 11.30, affronterà gli “Aspetti socio-economici e culturali dello sport”. Tema centrale di entrambi i momenti riflessione sarà l’articolo 33 della Costituzione italiana secondo il quale “La Repubblica riconosce il valore educativo, sociale e di promozione del benessere psicofisico dell’attività sportiva in tutte le sue forme”. Gli allievi dell’indirizzo sportivo dello scientifico vibonese potranno così accrescere il proprio bagaglio culturale attraverso una approfondita riflessione sullo sport nel suo complesso grazie alla partecipazione di atleti, allenatori, dirigenti e medici dello sport, al presidente del Coni Calabria.

L’evento, organizzato dal Dipartimento di Scienze motorie del liceo “Berto” e moderato dal giornalista Maurizio Insardà, vedrà infatti la presenza di ospiti illustri, che racconteranno le loro esperienze e testimonieranno come lo sport sia fondamentale per la crescita umana e culturale dei giovani. Saranno presenti il presidente della Fidal Italia Stefano Mei, campione europeo dei 10.000 metri piani a Stoccarda nel 1986; Moreno Boer, ex pesista e attuale responsabile della sezione Fiamme Oro di Vibo Valentia; Maurizio Leone, ex mezzofondista azzurro del Gruppo sportivo carabinieri e attuale responsabile tecnico della società Cosenza K42; Mario Porto, ex cestista della Virtus Bologna e Viola Reggio Calabria; Antonio Buscè, allenatore della U.S. Vibonese calcio; Angelo Surace, direttore sportivo; Cino Bilotta e Pasquale Sottilotta medici dello sport. A portare i saluti istituzionali sarà il presidente del Coni Calabria Maurizio Condipodero. Sarà inoltre presente Camillo Falvo, procuratore Capo di Vibo Valentia. «La manifestazione – ha dichiarato Bruno Nardo, coordinatore del Dipartimento di Scienze Motorie –  darà vita al concetto di sport come componente essenziale della crescita della persona, luogo essenziale di valori positivi e portatore di uno straordinario potenziale educativo. Oggi più che mai è fondamentale una forte alleanza tra le istituzioni educative e sportive per dare luogo ad una contaminazione positiva dei valori universali che lo sport trasmette. Si può affermare – ha sottolineato Nardo – che lo sport rappresenti la terza agenzia educativa dopo la famiglia e la scuola, i valori educativi dello sport sono fondamentali e possono offrire un contributo decisivo all’educazione e alla formazione dei giovani». Il dirigente scolastico Licia M. Bevilacqua ha evidenziato come «la giornata dedicata allo sport sia un modo alternativo e sinergico per coinvolgere gli studenti nella consapevolezza che la pratica sportiva si fonda sui valori dell’impegno, della responsabilità, della condivisione e del sacrificio, funzionali al conseguimento di competenze di cittadinanza attiva nonché di riconoscimento e soddisfazione personale». La Giornata dello Sport, quindi, si inserisce nel progetto di ampliamento dell’offerta formativa del liceo “Berto”, che mira a valorizzare le potenzialità e le inclinazioni dei suoi studenti, offrendo loro opportunità di apprendimento, confronto e crescita in diversi ambiti. L’istituto vibonese, infatti, oltre ad essere un polo di eccellenza per lo studio delle materie scientifiche, si distingue anche per le sue attività culturali e sportive, che ne fanno una scuola aperta e dinamica, attenta alle esigenze e alle sfide del mondo contemporaneo.

LEGGI ANCHE: Istituto comprensivo di Tropea: riqualificati i locali delle scuole primarie

Caro scuola, dalla Regione borse di studio per 36mila studenti calabresi

Pizzo, avviata la gara per il servizio mensa delle scuole dell’infanzia

Articoli correlati

top