Vibo, centri estivi aperti anche ai bambini da zero a tre anni

I piccoli accolti nella struttura che ospita l’asilo nido comunale. «Dopo l’isolamento forzato - afferma l’assessore Falduto -, un’occasione per riabilitarsi alla società»
I piccoli accolti nella struttura che ospita l’asilo nido comunale. «Dopo l’isolamento forzato - afferma l’assessore Falduto -, un’occasione per riabilitarsi alla società»
Informazione pubblicitaria

Centri estivi a pieno regime a Vibo. Continuano ogni giorno ad accogliere bambini che per fascia d’età hanno avuto accesso alle strutture «anch’esse – si legge in una nota dell’assessorato alle Politiche sociali guidato da Franca Falduto – analizzate con estrema attenzione al fine di accertarne la valenza ludico-educativa e la rispondenza alla normativa anti-Covid imposta dal Dpcm dell’11 giugno e dalle varie ordinanze regionali». Il Comune di Vibo «ha però voluto distinguersi, inserendo anche i bambini più piccoli, quelli appartenenti alla fascia 0-3 anni che sono stati accolti nella struttura che ospita l’Asilo nido comunale. Il sindaco Maria Limardo ha voluto presenziare alla cerimonia d’inaugurazione nella giornata di apertura del centro, «dedicando particolare attenzione a tutti gli spazi, interni ed esterni, della struttura comunale. Ci sarà tempo fino all’apertura delle scuole – prosegue la nota – per perseguire l’obiettivo chiaramente illustrato nell’avviso pubblico, attraverso la realizzazione di attività di  promozione dell’infanzia e dell’adolescenza in collaborazione con i servizi educativi per l’infanzia, scuole, enti del terzo settore, imprese sociali, enti ecclesiastici e di culto dotati di personalità giuridica. Sarà per i nostri bambini che hanno dovuto trascorrere tanto tempo in isolamento forzato – conclude la Falduto -, un’occasione importante per riabilitarsi alla società e alle nuove regole che la governano e che tutti siamo caldamente invitati a rispettare per il bene della nostra comunità».