“Premio Muricello” al vibonese Paolo Fedele

Domenica sarà assegnata a San Mango d’Aquino una menzione speciale al comandante della Motovedetta CP 265 della Guardia costiera: «Si è distinto per il profondo senso di umanità e l'attaccamento al dovere»
Domenica sarà assegnata a San Mango d’Aquino una menzione speciale al comandante della Motovedetta CP 265 della Guardia costiera: «Si è distinto per il profondo senso di umanità e l'attaccamento al dovere»
Informazione pubblicitaria
Il Primo maresciallo Paolo Fedele
Informazione pubblicitaria

Ci sarà anche il comandante della Motovedetta CP 265 della Guardia costiera di Vibo, Paolo Fedele, vibonese doc, tra i premiati dell’ottava edizione del “Premio Muricello”, rassegna che si svolge a San Mango d’Aquino e nata nel 2013 «per assegnare riconoscimenti a personalità, istituzioni e associazioni che si sono distinte per il loro impegno, a vario titolo, nel contesto sociale calabrese».

Nell’ambito della manifestazione, domenica 23 agosto, a piazza Belvedere, l’organizzazione del premio consegnerà la “menzione speciale” al comandante Fedele con la seguente motivazione: «Legato indissolubilmente alla divisa della Guardia Costiera, che considera una seconda pelle, il comandante Paolo Fedele, si è distinto, nel corso della carriera, per l’efficacia della sua azione nelle operazioni giudiziarie e per il profondo senso di umanità ed attaccamento al dovere nell’attività di salvataggio delle vite umane in mare: un uomo, un vibonese simbolo, che ha fatto del suo lavoro una fede segnalandosi per abnegazione e sacrificio, e che entra così nel novero dei figli più illustri della città».

Informazione pubblicitaria