La nave yacht “Menorca” in rada a Vibo Marina

L’imbarcazione di 49 metri, dallo stile senza tempo, è arrivata questa mattina al porto e non è passata inosservata
L’imbarcazione di 49 metri, dallo stile senza tempo, è arrivata questa mattina al porto e non è passata inosservata
Informazione pubblicitaria

È stata un’estate a rilento, condizionata dall’emergenza Coronavirus, che ha visto l’Italia e anche la Calabria alle prese con il post-lockdown. Sono mancati quest’anno gli avvistamenti, nelle acque vibonesi, dei superyacht che negli anni  passati  hanno solcato, in numero considerevole, il mare della Costa degli Dei. La loro tratta, in genere, va dalla Sardegna al Golfo di Napoli, toccando le località più amate dai vip: Amalfi, Positano, Capri, ma negli ultimi anni hanno scoperto anche le incantevoli coste calabresi. Qualcuno obietterà che la loro assenza non ha fatto rumore in quanto poco o nulla apportano all’economia del territorio, ma queste presenze contribuiscono a testimoniare e ad amplificare la valenza di una località da un punto di vista turistico non soltanto nazionale ma anche internazionale.

In mattinata ha dato fondo alle ancore , nella rada di Vibo Marina, proveniente dalla Sicilia, la nave yacht “Menorca”, un’imbarcazione di 49 metri costruita nel 1961 e precedentemente chiamata “Zourga”. Può ospitare fino a 12 persone in sette camere, tra cui una master suite, oltre a undici membri di equipaggio. Stile senza tempo, splendidi arredi all’interno. Le imponenti strutture per il tempo libero e l’intrattenimento rendono il “Minorca” un yacht charter ideale. Una presenza che non è passata inosservata e che alimenta la speranza per una ripresa in tempi brevi del turismo diportistico di alto livello.