San Gregorio-Tropea, il giudice sportivo conferma: “L’arbitro è stato picchiato”

Succede in Terza categoria. L’Hipponiana perde la gara a tavolino contro il Tropea, mentre il calciatore che ha ripetutamente colpito il direttore di gara (per un'ammonizione) è stato squalificato fino al 2021.

Succede in Terza categoria. L’Hipponiana perde la gara a tavolino contro il Tropea, mentre il calciatore che ha ripetutamente colpito il direttore di gara (per un'ammonizione) è stato squalificato fino al 2021.

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Le decisioni del giudice sportivo hanno confermato quanto da noi scritto in merito all’aggressione all’arbitro durante la partita di Terza categoria tra San Gregorio e Tropea. “Al 16′ del primo tempo – si legge nel referto – la gara è stata sospesa, poiché a seguito del provvedimento di ammonizione comminato dall’arbitro al calciatore della società Hipponiana San Gregorio, Damiano Cortellini, lo stesso colpiva l’arbitro con tre violentissimi pugni alla testa, nella parte sinistra tra la guancia e il collo, causandogli fortissimo dolore, con emicrania, capogiri, momentaneo appannamento della vista e stato confusionale. L’arbitro, nonostante le precarie condizioni fisiche, cercava di raggiungere gli spogliatoi, lo stesso calciatore, lo rincorreva e lo colpiva con due calci alla gamba sinistra”.

Informazione pubblicitaria

Il direttore di gara giunto negli spogliatoi, si legge ancora nel referto, si “sdraiava sul lettino medico avvertendo ancora sintomi di dolore, gonfiore nella parte colpita, capogiro e sintomi di vomito”. Recatosi all’ospedale di Polistena “gli venivano diagnosticate: ferite alla faccia con prognosi di 5 giorni”.

Pertanto, al San Gregorio è stata inflitta la sconfitta a tavolino per 0-3 e una multa di 300 euro, il suo campo sarà diffidato, mentre Damiano Cortellini è stato squalificato fino al 13 aprile del 2021.