martedì,Febbraio 27 2024

Tonno Callipo, Cortese: «Migliorata intesa, pronti ad affrontare Ciclope Bronte»

L’atleta carica la squadra in vista della trasferta: «Dall'inizio della stagione stiamo prendendo fiducia nei nostri mezzi»

Tonno Callipo, Cortese: «Migliorata intesa, pronti ad affrontare Ciclope Bronte»
Andrea Cortese
Immagine di repertorio da pixabay

Osserverà domenica il suo secondo turno di riposo la Tonno Callipo. Un torneo atipico la Serie B questa stagione, per via anche di queste pause dovute al non completamento numerico del girone. Così, senza due squadre, la Callipo che ha già riposato alla terza giornata, bisserà domenica prossima nel decimo turno del campionato. E non finisce qui, perché alla ripresa per i giallorossi con la trasferta a Bronte contro la Ciclope Volley domenica 17 dicembre, poi è già prevista la lunga pausa natalizia. Si riprenderà il 13 gennaio con la squadra di coach Piccioni in campo per gli ultimi due turni del girone di andata, prima in casa con Messina e poi a Reggio Calabria. Finora nove punti in queste otto giornate per la Tonno Callipo ottava in classifica, reduce da un periodo positivo fatto di sei punti nelle ultime tre gare. Di questa prima parte del torneo e degli sviluppi futuri ne discutiamo con lo schiacciatore Andrea Cortese, 18 anni compiuti lo scorso 5 novembre, facente parte della ‘cantera’ giallorossa che comprende i vari Guarascio, Cugliari, Iurlaro e diversi altri, tirati su nel lungimirante settore giovanile.
«Anch’io faccio parte della famiglia Callipo da ormai 7 anni – spiega il giovane Cortese – ed altri due di minivolley quando ero più piccolo, tornando poi in giallorosso. Con la Callipo ho disputato le finali Under 13 in Sila, oltre a tante altre finali Nazionali ed Interregionali. La passione per la pallavolo mi è stata trasmessa dai miei genitori che mi portavano piccolo alle partite della Callipo, oltre che dai miei nonni. E poi, quando sono cresciuto, ho fatto parte del servizio-campo nelle tante stagioni in SuperLega della Tonno Callipo. Un’esperienza formativa ed emozionante per me: essere a bordo campo e vedere da vicino tanti campioni è stato bellissimo, il mio giocatore preferito era Torey Defalco».

La formazione ha ottenuto sei punti nelle ultime tre gare. Un cambio di passo di non poco conto: «Sicuramente ha influito una maggiore amalgama tra noi in squadra. Dall’inizio della stagione stiamo prendendo fiducia nei nostri mezzi, e questo fa sì che le cose in campo ci riescano meglio. Tutto ciò non ha fatto altro che aumentare l’intesa di squadra, ed è stato fondamentale per trovare i giusti sincronismi all’interno del campo, condizione questa che ci serviva molto per fare sempre meglio in futuro». A Palermo nell’ultimo turno grande prova da parte della squadra: «Quella che nei momenti difficili siamo riusciti ad alzare subito la testa, oltre ad avere fatto fronte comune in squadra, aiutandoci molto tra noi compagni. C’è da sottolineare che in Sicilia è stata una vittoria di squadra, perché noi tutti ci siamo messi a disposizione, remando tutti verso la stessa direzione, anche chi non era in campo». Finora nove punti in classifica: «Ritengo senza dubbio che meritassimo di più, perché alla fine ce la siamo giocata punto su punto con tutte le squadre, però dovevamo prendere maggiore fiducia nelle nostre potenzialità, e ciò sta arrivando ormai da diverse gare». Dopo il turno di riposo la trasferta sul campo della Ciclope Bronte, quinto in classifica: «Bronte è una squadra temibile ed è stata costruita per stare nella parte più alta della classifica. Dunque queste sono le difficoltà. Inoltre troveremo una coppia di centrali forti, uno reduce dalla vittoria della A3, l’altro che gioca da tanti anni in questa categoria. Però noi ci faremo trovare pronti, senza avere nulla da perdere, per cui proveremo a fare più punti possibili».

LEGGI ANCHE: Volley, due atlete della Todosport prenderanno parte al raduno del Club Italia del Sud

Volley, prima vittoria in trasferta per la Tonno Callipo Vibo a Palermo

Volley, il centrale della Tonno Callipo Mirabella: «Dimostreremo che possiamo fare meglio»

Articoli correlati

top