lunedì,Maggio 20 2024

Prima categoria: termina a reti bianche la sfida fra il Real Parghelia e la Promosport

La giornata di caldo afoso condiziona il rendimento delle squadre in campo. I padroni di casa sfiorano la rete della vittoria e colpiscono anche una traversa

Prima categoria: termina a reti bianche la sfida fra il Real Parghelia e la Promosport

Bisognava reagire dopo la doppia sconfitta con la quale il Real Parghelia ha dovuto quasi certamente dire addio ai sogni di promozione diretta. Ma questa rimane pur sempre una stagione vissuta da protagonista, nel torneo di Prima categoria, com’è ormai consuetudine con Giuseppe Barbieri in panchina. Nello scontro diretto con la Promosport, che si trova due punti dietro ai neroverdi (quest’oggi in maglia rossa) il risultato finale di 0-0 serve quantomeno per muovere la classifica dopo, appunto, due ko esterni. Ed è un risultato apprezzabile, per quanto non si sia riusciti a sfruttare il turno casalingo, perché Bombai e compagni hanno affrontato un avversario di rango, che proveniva da ben 12 vittorie consecutive. Si è fermata a Parghelia, pertanto, la striscia vincente ma non la serie utile della Promosport di Notaris, che ha patito il terreno di gioco, ma anche la prestazione sottotono di qualche atleta. Il caldo ha senza alcun dubbio influito pesantemente sul rendimento dei calciatori in campo. Si è giocato con appena 100 spettatori in tribuna, come da disposizioni delle autorità preposte, e fa specie pensare che Parghelia non abbia una struttura idonea con tanto di campo in sintetico. Bisognerebbe attivarsi in tal senso, per restare al passo con i tempi e dare alla comunità un impianto adeguato, dove far giocare soprattutto i bambini. La gara ha visto la Promosport subito pericolosa con tre occasioni in rapida successione, con tanto di paratona di Bombai, ma dall’altro lato De Sio non è stato da meno. Nel conto anche una traversa da parte dei padroni di casa, nella ripresa, e un pallone sparacchiato fuori da Toscano. Ben controllati gli attaccanti Fanelli e Soriano dalla difesa ospite diretta alla grande dal capitano Gallo. Molto bene anche la retroguardia dei padroni di casa: Sangare e Sokona non sono certo gli ultimi arrivati. Mister Barbieri, espulso dall’arbitro a metà primo tempo, ha messo in campo la migliore formazione possibile, che però non è riuscita a vincere e ad agganciare il Guardavalle in seconda posizione. Ma l’aver tenuto testa alla Promosport con una prestazione apprezzabile, lascia ben sperare per il finire della stagione ed è probabile che entrambe le squadre si ritrovino nei play off (da capire, ovviamente, che valore avranno gli spareggi post season alla luce della situazione disastrosa in Serie D, con le retrocessioni di squadre calabresi che avranno pesanti ripercussioni nei tornei inferiori).

LEGGI ANCHE: Under 15 regionale: ennesima vittoria della Bulldog Vibo nell’ultima gara interna di campionato

Calcio giovanile: una bella esperienza in Sicilia per gli atleti della Bulldog Vibo

top