CALCIOMERCATO| Vibonese regina calabrese delle contrattazioni. Ma manca il bomber

Il club rossoblù ha incastonato otto nuovi tasselli. Sfumato il "rapinatore d'area" che tanto serve al gruppo di Campilongo

Il club rossoblù ha incastonato otto nuovi tasselli. Sfumato il "rapinatore d'area" che tanto serve al gruppo di Campilongo

Informazione pubblicitaria

E’ la Vibonese la regina calabrese del mercato di riparazione. Attenzione, nessun rinforzo clamoroso. Ma tanta nuova “carne al fuoco” per mister Campilongo che potrà disporre di ben otto nuove pedine. 

Qualcuna i tifosi della Vibonese l’ha vista già all’opera. E’ il caso del difensore Silvestri e dell’attaccante Sowe subito gettati nella mischia a Matera. Insieme a loro a Vibo sono sbarcati i giovani Torelli e Minarini, centrocampista il primo e difensore il secondo. Il trequartista slovacco Piroska ed il centravanti argentino Bubas. 

Poi gli affari dell’ultimo minuto di contrattazioni: il playmaker del Monopoli Luigi Viola, qualità e soprattutto quantità in mezzo al campo ed il difensore ex Catanzaro, Davide Moi. Esperienza formato gigante a disposizione di mister Campilongo. 

Per loro, oggi primo allenamento in maglia rossoblù. Probabile che il tecnico monteleonese decida di schierarli da subito nel derby contro il Cosenza, in programma sabato alle ore 14.30. Partita in cui, probabilmente, sarebbe servito anche un bomber che la buttasse dentro in ogni modo. Ma questa è un’altra storia.