Corsa su strada, ecco il programma de “La Normanna 2020” di Mileto

Organizzatori al lavoro per definire gli ultimi dettagli della manifestazione podistica che ogni anno richiama nomi di primo piano del circuito internazionale
Organizzatori al lavoro per definire gli ultimi dettagli della manifestazione podistica che ogni anno richiama nomi di primo piano del circuito internazionale
Informazione pubblicitaria
La partenza della gara
Una precedente edizione della gara
Informazione pubblicitaria

Ecco il programma dettagliato dell’edizione 2020 della gara podistica internazionale “La Normanna”, prevista domenica 30 agosto a Mileto. Una competizione particolarmente attesa in Calabria, negli anni divenuta punto di riferimento per campioni e semplici appassionati di questa disciplina sportiva. La corsa organizzata dall’associazione “Miletomarathon” si svolgerà anche quest’anno nel circuito urbano individuato nella splendida cornice del centro storico della cittadina normanna dal patron Salvatore Auddino. La manifestazione si aprirà alle 14 in piazza Pio XII con le iscrizioni di rito alla “non competitiva”, il ritiro dei pettorali e dei pacchi gara riservati agli atleti.

Alle 17 è prevista la partenza della gara riservata agli amatori di qualsiasi fascia di età, con tanto di cerimonia di premiazione finale nei confronti dei primi tre classificati delle categorie femminile e maschile. L’appuntamento clou de “La Normanna” prenderà il via alle 18. A quell’ora, infatti, è programmata la competizione agonistica della corsa riservata a uomini e donne, meta negli anni dei più grandi podisti internazionali. Alle 20, infine, sul palco allestito per l’occasione si svolgerà la cerimonia di premiazione del vincitore, della vincitrice e di coloro che si sono particolarmente distinti nell’edizione 2020 della prestigiosa rassegna.

L’organizzazione de “La Normanna” in questo travagliato anno caratterizzato dal propagarsi della pandemia da Covid-19 e dal conseguente periodo di lockdown rappresenta già di per sé una vittoria per Auddino e gli altri soci della “Miletomarathon”. L’evento podistico internazionale, anche in questo caso sarà immortalato e impreziosito dalle belle medaglie riservate a vincitori e partecipanti, create appositamente dal patron della corsa e raffiguranti Ruggero II d’Altavilla, nato a Mileto e incoronato nel 1130, nella cattedrale di Palermo, primo re di Sicilia e Calabria. Premi, tra l’altro, ancora una volta coniati a Johannesburg, in Sudafrica.

Informazione pubblicitaria