sabato,Aprile 13 2024

Vibo, il commissario dell’Asp sull’allarme Covid di Marasco: «Situazione sotto controllo» – Video

Il generale Antonio Battistini smentisce il sindaco di Nicotera: «Il virus non rappresenta più una minaccia e viaggia come una normale influenza stagionale»

Vibo, il commissario dell’Asp sull’allarme Covid di Marasco: «Situazione sotto controllo» – Video

«I casi Covid sono aumentati perché sono iniziate le prime influenze di stagione e di conseguenza vediamo un incremento del virus anche a causa della comparsa di due nuove varianti maggiormente contagiose. La situazione però è sotto controllo». Tranquillizza il commissario dell’Asp vibonese Antonio Battistini. Il Covid è tornato a farsi sentire prepotentemente ma la situazione è gestibile: «Nessuna criticità si registra allo Jazzolino. Non c’è nessun allarme», conferma. Getta acqua sul fuoco Battistini dopo il post allarmistico pubblicato dal sindaco infermiere Giuseppe Marasco, che anche ieri ai microfoni di lacnews24 ha ribadito: «All’ospedale di Vibo Valentia non ci sono più posti letto disponibili». Affermazione smentita dal commissario Battistini che ridimensiona l’accaduto: «I numeri dei ricoverati in terapia intensiva sono stabili. D’altronde – insiste – lo dicono i numeri…».
I dati del bollettino regionale aggiornati  registrano 1219 casi in tutta la Calabria. 186 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, 2 decessi, 7 in rianimazione, 19 dimissioni per un totale di 66 pazienti in reperto.
 «Il paziente affetto da Covid deve rimanere a casa ed essere curato dal proprio medico perché oggi il virus è una malattia gestibile». Emergenza o no, l’ aumento dei casi riaccende i riflettori sul modulo di terapia intensiva allestito all’esterno dello Jazzolino. «Entrerà in funzione quando avremo la disponibilità di nuovo personale medico ed infermieristico. L’azienda sanitaria di Catanzaro – fa sapere Battistini – ha bandito un concorso per il reclutamento di 236 medici di area critica. Una parte dei quali sarà destinata allo Jazzolino». Ospedale che a breve sarà interessato da lavori di messa in sicurezza. «Opere – annuncia il numero uno della sanità vibonese – che partiranno a dicembre». Mentre la costruzione del nuovo ospedale di Vibo Valentia, il cui cantiere dopo l’ennesima benedizione, non sembra rappresentare una priorità per il generale: «E’ una vicenda della quale non son a conoscenza, so che ci sono state valutazioni preliminari, ma in questo momento mi sto concentrando sull’ospedale che c’è».

LEGGI ANCHE: Aumenta l’incidenza dei casi covid nelle province italiane: i dati di Vibo Valentia

Articoli correlati

top