La furia del cinghiale contro il recinto, paura lungo una strada del Vibonese (VIDEO)

Il grosso animale ripreso in pieno giorno da un automobilista mentre cerca una via di fuga accanendosi contro una recinzione metallica

Il grosso animale ripreso in pieno giorno da un automobilista mentre cerca una via di fuga accanendosi contro una recinzione metallica

Informazione pubblicitaria
La furia del cinghiale contro il recinto
Informazione pubblicitaria

Incontri ravvicinati di …un certo tipo. L’annosa questione della presenza di cinghiali nel territorio vibonese, divide, come spesso accade, l’opinione pubblica che si schiera puntualmente su due fronti opposti tra chi, in questo caso, ne chiede la completa eradicazione (cacciatori, agricoltori, cittadini impauriti) e quanti invece opterebbero per una “linea morbidadi contenimento selettivo della specie attraverso operazioni mirate di abbattimento o catture a scopo alimentare e venatorio con chiusini e trappole. Invadente o meno, trovarsi di fronte un esemplare di questa specie, per di più di una certa stazza e dall’aspetto per nulla mansueto, non deve essere certo un’esperienza tranquilla. Com’è successo ad un automobilista vibonese che percorrendo la strada provinciale che da Sant’Onofrio conduce a Filogaso si è imbattuto, in pieno giorno, in un grosso ungulato dall’aspetto minaccioso e dal temperamento impetuoso. L’animale, probabilmente allarmato dalla presenza umana, cerca una via di fuga verso l’aperta campagna, trovando però sulla sua strada una recinzione metallica che prova ripetutamente a sfondare scagliandovisi contro con forza e con tutto il peso della sua massa. «Avrà avuto una stazza di almeno 100 chili – racconta un incredulo Domenico Pondaco, giovane amministratore locale del Vibonese che si è imbattuto, filmandolo, nell’insolito incontro -. Una scena impressionante alla quale non mi era mai capitato di assistere prima d’ora e che testimonia come la questione dei cinghiali debba essere affrontata soprattutto per evitare danni alle persone. Questa volta si è trattato di una recinzione, ma pensate a cosa sarebbe potuto succedere se il cinghiale si fosse diretto verso un’auto o addirittura verso una persona».   

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE:

Pizzo, la famiglia di cinghiali che ha preso “casa” nei pressi di via Nazionale

Danni alle colture e fobia tubercolosi, gli agricoltori vibonesi non si arrendono ai cinghiali (VIDEO)

Emergenza cinghiali nel Vibonese, il Comitato per la difesa dell’agricoltura pronto ad azioni eclatanti

Cinghiali affetti da tubercolosi, nuovi casi nel Vibonese

L’INTERVENTO | Cinghiali nel Vibonese, Paolillo (Wwf): «È bene fare chiarezza»

È invasione di cinghiali nel Vibonese, maxi-branco filmato in pieno giorno (VIDEO)