giovedì,Giugno 17 2021

Depuratore Silica a Vibo: sì al progetto definitivo, pronti quasi due milioni di euro

Il documento licenziato dalla giunta di Palazzo Luigi Razza. La somma sarà stanziata dalla Regione Calabria quale anticipo del Piano di sviluppo e coesione. Responsabile del procedimento il segretario Scuglia

Depuratore Silica a Vibo: sì al progetto definitivo, pronti quasi due milioni di euro
L'impianto di depurazione di località Silica: pronti i fondi per gli interventi di ammodernamento

Approvato dalla giunta di Palazzo Luigi Razza il progetto definitivo dei “Lavori di sistemazione del sistema depurativo e fognario di località Silica”. Adesso l’amministrazione Limardo dovrà solo inoltrare apposita richiesta al competente ufficio della Regione Calabria per ottenere il finanziamento. A favore del Comune di Vibo Valentia è già disponibile la somma di 1.950.000 euro.  Il disco verde al progetto definitivo, arrivato a inizio settimana da parte dell’esecutivo comunale, si è reso necessario al fine di poter portare a casa proprio le somme messe a disposizione dalla Regione come anticipo del Piano di sviluppo e coesione. [Continua in basso]

La soluzione progettuale realizzata dall’ente – si legge nella delibera licenziata dalla giunta – «individua compiutamente i lavori da realizzare, nel rispetto delle esigenze degli impianti e contiene tutti gli elementi necessari ai fini del rilascio delle prescritte autorizzazioni ed approvazioni». Il progetto è stato  messo su carta una volta che sono stati già effettuati – è scritto nel documento – «i controlli di affidabilità, completezza ed adeguatezza, leggibilità, coerenza e compatibilità, secondo i criteri stabiliti dalla normativa vigente», ed è stata inoltre già «verificata la rispondenza delle scelte progettuali alle esigenze di manutenzione e gestione». Responsabile unico del procedimento è l’attuale segretario generale dell’Ente, Domenico Libero Scuglia. Una volta, poi, che il Comune otterrà i fondi, l’intervento sarà inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche.    

Come è noto, il Comune capoluogo è dotato di un sistema depurativo che comprende il depuratore di località Silica, che «è un impianto di depurazione a fanghi attivi.  L’impianto, che riceve i reflui urbani del centro abitato di Vibo Valentia, dei quartieri a nord della città, di via Accademie Vibonesi, della casa circondariale e da contrada Cocari, necessita però di importanti interventi di manutenzione straordinaria sia nelle parti impiantistiche che nelle condotte di adduzione e collegamento.

Palazzo Razza, tuttavia, vista l’assoluta carenza di disponibilità di fondi propri utili a poter procedere, si è attivato con la Regione al fine di ottenere le risorse finalizzate proprio al «riefficientamento del sistema depurativo e fognario». Dagli uffici della Cittadella, già in possesso della progettazione preliminare, hanno pertanto fatto sapere all’amministrazione Limardo che proprio per poter utilizzare le somme di imminente erogazione – facenti parte dell’anticipo del Piano di sviluppo e coesione, – la giunta avrebbe dovuto approvare nel più beve tempo possibile la progettazione definitiva. Cosa fatta all’inizio della settimana. Adesso basterà solo inviare la documentazione agli uffici regionali competenti e attendere i fondi.

LEGGI ANCHE: Contratti decentrati: il Comune di Vibo non paga gli ultimi tre anni al personale

Articoli correlati

top