lunedì,Luglio 26 2021

Vibo Marina, ancora crisi idrica: rubinetti a secco in via Emilia

Acqua a singhiozzo nella frazione costiera, ma l'assessore ai lavori pubblici Giovanni Russo rassicura «Nessun guasto alla rete»

Vibo Marina, ancora crisi idrica: rubinetti a secco in via Emilia

E se a Vibo città l’emergenza idrica sembra essere rientrata dopo che la Sorical ha riparato le due perdite che per giorni hanno lasciato a secco i rubinetti di interi quartieri, nella frazione marina il problema sembra tutt’altro che risolto. In via Stadio una bolla d’aria nella condotta ha impedito all’acqua di alimentare i serbatoi. Sul posto ieri mattina i tecnici del Comune. Accompagnati dall’assessore ai lavori pubblici Giovanni Russo hanno risolto il problema bypassando una tubatura che impediva il normale deflusso.

L’intervento di riparazione in via Stadio

Carenza idrica in via Emilia

Ma altri quartieri sono alle prese con la carenza idrica. In via Emilia, in particolare, nelle abitazioni ai piani superiori niente acqua da un paio di settimane. Esasperati i cittadini: «Non ne possiamo più – denuncia un residente – ogni anno in questo periodo l’acqua inizia a scarseggiare, eppure abbiamo due serbatoi da 2mila litri ciascuno e l’autoclave. Ma l’acqua è poca e non ce la fa a soddisfare il fabbisogno di tutte le persone che d’estate si riversano nella città marinara».

Le rassicurazioni dell’assessore

Il serbatoio che serve via Emilia

Dal canto suo l’assessore Russo prova a rassicurare: «Non ci risulta alcuna perdita sulla rete. Sicuramente – ammette – il fabbisogno è aumentato, ma l’acqua c’è e dovrebbe arrivare in tutte le abitazioni». Lo stesso dopo avere provveduto a far ripristinare il guasto in via Stadio, ha verificato di persona la portata d’acqua al serbatoio che sere via Emilia, non riscontrando alcun problema.

«Impossibile lavorare con un rivolo d’acqua»

Eppure a lamentare la carenza del prezioso liquido è anche Franco Ranieri, patron del pontile Carmelo: «Dai nostri rubinetti scorre un rivolo d’acqua. È inaccettabile continuare a sopportare una situazione del genere. Fino ad oggi – dice l’imprenditore turistico – non abbiamo protestato perché convinti ci fosse un guasto alla rete idricain via di riparazione ma se dal Comune riferiscono che attualmente non si registrano problemi alle condutture, allora bisogna capire il motivo che ha portato alla drastica riduzione della portata d’acqua a Vibo Marina». E ancora: «Tra un paio di settimane, quando anche il porto turistico si popolerà di imbarcazioni, saremo in grosse difficoltà», conclude l’imprenditore che auspica maggiore dialogotra l’Amministrazione comunale e i piccoli imprenditori». Per Ranieri ognuno deve fare la propria parte per rilanciare un territorio che si basa sul turismo e che non può prescindere dai servizi, come acqua e spazzatura, i due punti dolenti della nostra provincia.

Articoli correlati

top