mercoledì,Aprile 17 2024

A Vibo Valentia l’evento del Wwf alla scoperta del Parco delle Rimembranze

Insieme al Reparto Carabinieri Biodiversità si è svolta l'iniziativa di valorizzazione delle aree verdi urbane con la messa a dimora di alcune piante

A Vibo Valentia l’evento del Wwf alla scoperta del Parco delle Rimembranze
Al parco delle Rimembranze di Vibo Valentia Urban Nature

Favorita dalle temperature ancora miti del periodo, si è svolta a Vibo Valentia la manifestazione annuale che il WWF Italia organizza in centinaia di comuni per richiamare l’attenzione sull’importanza delle aree verdi in città. Una manifestazione che, come per le precedenti edizioni, ha visto la partecipazione attiva del Reparto Carabinieri Biodiversità di Mongiana. Questa volta la scelta dei numerosi volontari dell’organizzazione aggregata del WWF Vibo Valentia- Vallata dello Stilaro, presieduta da Guglielmo Galasso, è caduta sul Parco delle Rimembranze, ritrovo storico dei Vibonesi amanti del verde. [Continua in basso]


La manifestazione si è aperta con l’accoglienza dei visitatori presso il gazebo allestito dal WWF, la raccolta delle adesioni, la distribuzione di gadget e materiale illustrativo, accanto allo stand dei militari del Reparto Carabinieri Biodiversità di Mongiana che hanno illustrato la loro attività in difesa del patrimonio ambientale, anche con dimostrazioni pratiche di recupero e valorizzazione di preziose varietà di frutti autoctoni e rari. Successivamente, guidati dal naturalista Pino Paolillo, i partecipanti hanno potuto conoscere alcune delle tante presenze botaniche del parco, dalle specie arboree autoctone quali il faggio, il cipresso, l’alloro, le querce sempreverdi come leccio e sughera, il pino domestico, fino a quelle esotiche e magari meno conosciute, come l’americano Liquidambar, il cinese Ailanto fino a un autentico “fossile vivente” rappresentato dallo straordinario Ginkgo biloba, anch’esso originario della Cina, unica specie sopravvissuta di un gruppo diffuso ben 180 milioni di anni fa. I numerosi bambini sono stati poi i protagonisti della messa a dimora di alcune piante, fornite dai vivai di Mongiana, in ricordo di una manifestazione resa ancora più entusiasmante per i piccoli dalla presenza di due cavalli di razza Murgese.
A conclusione della riuscita manifestazione, introdotto dal Presidente Galasso, il Maestro Giuseppe Massaria, docente di musica e virtuoso flautista vibonese, ha voluto regalare ai presenti un’apprezzatissima esibizione, in perfetta armonia con il contesto naturale in cui si è svolta l’iniziativa.
Ma il WWF vibonese vanta un suo rigogliosissimo ramo sullo Ionio Reggino grazie alla presenza di tantissimi e entusiasti volontari dei comuni della Vallata dello Stilaro. Anche loro, come in numerose altre occasioni negli ultimi anni, hanno voluto rispondere all’appello del WWF Italia organizzando “Urban Nature” presso la Villa comunale di Bivongi, in collaborazione con la Consulta delle Associazioni, Mondo Parallelo, Trekking Stilaro e con il patrocinio del Comune di Bivongi. Ricco e variegato il programma che ha coinvolto grandi e piccoli impegnati nella realizzazione di un erbario, tanti giochi e la piantumazione di un simbolico alberello di Melograno.

Articoli correlati

top