mercoledì,Giugno 19 2024

Spilinga punta a due milioni di euro per il rilancio turistico con un percorso sino alle grotte del Favo

Il sindaco Marasco: «Turismo in crescita come l'esigenza di scoprire il ricco entroterra». Si pensa ad includere nel percorso anche la valle dei mulini

Spilinga punta a due milioni di euro per il rilancio turistico con un percorso sino alle grotte del Favo
Spilinga, santuario Madonna delle Fonti
Il sindaco Marasco

L’amministrazione di Enzo Marasco è al lavoro per la presentazione di un progetto di rilancio turistico delle bellezze spilingesi, così da aggiungerle al ventaglio delle tante attrattive turistiche presenti nella fascia costiera. L’idea, che confluisce nel Piano nazionale di ripresa e resilienza e punta all’ottenimento di un finanziamento di due milioni di euro, «è quella di recuperare – ha fatto sapere il sindaco Enzo Marasco – l’aspetto turistico e storico partendo dal centro del paese, piazza San Michele, per giungere sino alle grotte del Favo da dove ha origine Spilinga». [Continua in basso]

L’antico Acquedotto di Spilinga oggetto di lavori

Il finanziamento consentirebbe di «realizzare tutte le opere primarie e secondarie, come le strade di collegamento per collegare il centro abitato ai luoghi storici e più simbolici del territorio. Nell’ambito di questo percorso turistico si punta a recuperare la grotta della Madonna delle Fonti, gravata dalla necessità di interventi di ripristino del costone di roccia superiore. Infine si punta includere nel percorso anche la valle dei mulini dove sono custoditi alcuni resti risalenti al 1600».
Con il restauro dell’acquedotto ad archi di epoca romana «giunto in fase conclusiva e simbolo principale di Spilinga, abbiamo pensato di dedicare il nostro impegno – ha dichiarato il sindaco – alla creazione di percorsi turistici su santuario, grotte e mulini poiché pensiamo che Spilinga possa rientrare nell’ottica dei percorsi che stanno caratterizzando anche questa fascia costiera. Un’idea rafforzata anche dalla crescita del bacino turistico che vuole sempre più scoprire l’entroterra di cui disponiamo e che vanta innumerevoli bellezze da recuperare e promuovere».

LEGGI ANCHE: La ‘nduja di Spilinga è il salume più buono al mondo

La Calabria e le sue eccellenze alla fiera del turismo di Oslo: presente anche la cipolla di Tropea

Arte e fede, a Spilinga inaugurata la statua della Madonna della fontana

Articoli correlati

top