domenica,Luglio 21 2024

Bivona, proteste per il mare sporco e la poca cura di alcune battigie

Ampie chiazze di colore marrone, schiuma e alcuni detriti stanno destando preoccupazione fra i bagnanti

Bivona, proteste per il mare sporco e la poca cura di alcune battigie

Ampie chiazze di colore marrone, schiuma e qualche detrito destano allarme nei residenti di Bivona e nei bagnanti che si riversano lungo le spiagge della frazione costiera di Vibo. “Un tratto da divieto di balneazione – ci scrive una persona del posto – e giusto pochi giorni fa l’organizzazione Plastic free che ha ripulito le spiagge di Bivona, rendendole fruibili, ma ritrovarsi poi con un un mare sporco non mi sembra giusto per chi ama questi luoghi e non vuole andare altrove”. Inoltre, chi ha fatto in questi giorni dei giri in barca o attività in mare segnala acqua maleodorante in vari punti, anche al largo. Situazioni ancora più critiche si sono registrate in un tratto di mare a Pizzo dove vige il divieto di balneazione. “E non va meglio – segnalano infine alcuni residenti di Bivona – lo stato di presentazione di alcune battigie per questo inizio di stagione estiva che, a quanto pare, non si presenta nel migliore dei modi”.

LEGGI ANCHE: Mare di Pizzo, per Pino Paolillo (Wwf): «Fiumi di parole e…liquami»

Pizzo, “Pinetamareinsieme” denuncia lo stato del mare in questi giorni

Divieto balneazione in un tratto di mare a Pizzo, Lo Schiavo: «Film già visto»

Inquinamento, a Pizzo divieto di balneazione in un tratto di mare

top