sabato,Maggio 25 2024

Educando all’ambiente, il progetto del Parco delle Serre coinvolge oltre 1700 studenti

Il commissario Grillo non ha dubbi: «L'educazione, la sensibilizzazione e l'informazione sul valore della biodiversità sono azioni basilari per far comprendere l'importanza della conservazione della natura»

Educando all’ambiente, il progetto del Parco delle Serre coinvolge oltre 1700 studenti

Ancora poche settimane ed arriva a conclusione il progetto “Educando all’ambiente” ideato dal Parco naturale regionale delle Serre e finanziato con fondi propri dell’Ente. Un percorso che è entrato nella didattica degli istituti che hanno aderito e che sono stati numerosi: ben sette istituti comprensivi ed uno omnicomprensivo di tre province – Vibo Valentia, Catanzaro e Reggio Calabria – avendo toccato 29 centri, tra paesi e frazioni. Un coinvolgimento che ha visto partecipi 1.718 studenti, di cui 1.135 della scuola primaria e 583 della scuola secondaria di primo grado, mentre le classi sono 146 di cui 58 scuole primarie e 88 scuole secondarie. Gli studenti hanno affrontato diverse tematiche: educazione ambientale, riserve naturali, ecosistemi e biodiversità, flora e fauna, carta dei diritti dei bambini e degli adolescenti, diritto all’istruzione; per quanto riguarda, in particolare la Scuola primaria: il Parco delle Serre, la flora e la fauna, le riserve naturali, la biodiversità e i bioindicatori, l’analisi dei singoli diritti dei bambini, compreso un video animato dedicato al Parco. Non sono mancati gli argomenti relativi a storia, arte, cultura e tradizioni dei 26 Borghi del Parco.

Come si ricorderà, questo progetto è partito due anni fa, in coincidenza con l’arrivo nel ruolo di commissario del Parco delle Serre di Alfonso Grillo, che lo ha voluto nella convinzione che, come da lui stesso dichiarato: «Potenziare e consolidare la consapevolezza, la crescita culturale, l’acquisizione di conoscenze specifiche, di comportamenti e atteggiamenti più consoni ad un corretto approccio alla biodiversità, all’ambiente e alla adozione di stili di vita sostenibili, rappresenta il contributo migliore rispetto alla salvaguardia della variabilità degli esseri viventi». «L’educazione, la sensibilizzazione e l’informazione sul valore della biodiversità – ha dichiarato Alfonso Grillo – sono azioni basilari per far comprendere l’importanza della conservazione della natura, della biodiversità e del valore intrinseco degli ecosistemi. Il progetto “Educando All’ambiente” ha raggiunto lo scopo di creare un rapporto sinergico con le istituzioni scolastiche, i formatori ed i cittadini delle tre provincie calabresi che fanno parte dell’area vasta delle Serre. Particolarmente soddisfatto il commissario del Parco per la piena riuscita della sua idea iniziale, ovvero portare nelle scuole il Parco attraverso i suoi esperti e contemporaneamente portare le scuole al Parco affinché lo vivano, ne apprezzino le bellezze e la sua unicità e lo facciano proprio, difendendolo. Solo rendendoli consapevoli ed informati – ha concluso il commissario – le nostre generazioni future comprenderanno il diritto/ dovere di prendersi cura del loro patrimonio naturale e culturale».

LEGGI ANCHE: La felce preistorica nei boschi delle Serre e nel Vibonese, gli esperti: «È un fossile vivente» – Video

Il cervo italico torna a popolare il Parco naturale regionale delle Serre – Video

Alfonso Grillo riconfermato commissario del Parco delle Serre

Articoli correlati

top