Carattere

Tre anni dall’insediamento. Tre anni di attesa. E poi finisce che la “exit strategy” dal secondo default finanziario, il sindaco Costa e i suoi uffici, la elaborano in appena quattro giorni...

Il sindaco Elio Costa
Commenti

Tre anni dall’insediamento. Tre anni di attesa. E poi finisce che la “exit strategy” dal secondo default finanziario, il sindaco Costa e i suoi uffici, la elaborano in appena quattro giorni. Già, tre anni di attesa e soli quattro giorni per “tagliare”, come per miracolo, il disavanzo, da 11 a 7 milioni di euro. E per i prossimi tre anni, rassicura il primo cittadino di Vibo Valentia, i conti del suo Municipio, dissestati dal 21 giugno del 2013, saranno a posto. Promesse da conferenza stampa, al fianco della dirigente Adriana Teti, sempre così rassicurante. Se proprio tutto è a posto lo diranno i revisori dei conti, certo è che la politica che da qui in avanti attende Vibo Valentia prevede misure fiscali di contrasto all’evasione draconiane. Per maggiori entrate, in fondo, al netto delle bollette pazze, s’intende questo. E allora nessuna pietà con gli evasori, dice il sindaco. E le “minori spese”? Già, perché il rientro dal buco nero delle finanze comunali, passa anche attraverso queste… Minore del quasi niente che l’ente spende per i pochi e scadenti servizi che dà ai suoi cittadini, cosa c’è? Non chiamatela “finanza creativa”, che sindaco e dirigente d’arrabbiano. La nottata, prima o poi passerà…

LEGGI ANCHE:

Comune Vibo, Costa sicuro: «Così ripianeremo i conti in tre anni» (VIDEO)

Comune Vibo, parla la dirigente: “Ecco tutte le manovre per scongiurare il dissesto”

“Miracolo” al Comune di Vibo, in quattro giorni il disavanzo passa da 12 a 7 milioni di euro (VIDEO)

Vibo, si dimette anche l’assessore Laura Pugliese (VIDEO)