martedì,Luglio 27 2021

Operazione Nemea, ancora una scarcerazione: torna libero Luca Ciconte

Decisione della Corte d’Appello di Catanzaro per decorrenza termini dopo la condanna in primo grado lo scorso anno

Operazione Nemea, ancora una scarcerazione: torna libero Luca Ciconte
Luca Ciconte

Quarta scarcerazione in pochi giorni per un altro condannato al termine del processo nato dall’operazione Nemea. A lasciare gli arresti domiciliari ed a tornare in totale libertà è questa volta Luca Ciconte, 29 anni, di Sorianello, di fatto domiciliato a Pizzinni di Filandari (marito di Caterina Soriano), condannato il 26 ottobre dello scorso anno dal Tribunale di Vibo a 10 anni e 9 mesi di reclusione (la Dda aveva chiesto per lui 20 anni di carcere). La revoca degli arresti domiciliari è stata decisa dalla Corte d’Appello di Catanzaro, presieduta dal giudice Giulia De Gregorio, in accoglimento di un’istanza degli avvocati Giuseppe Di Renzo e Daniela Garisto relativa alla cessazione del termine di fase (decorrenza termini). Luca Ciconte era stato arrestato il 8 marzo 2018 per il procedimento Nemea e poi il 19 dicembre 2019 per Rinascita Scott. Era passato ai domiciliari il 26 ottobre dello scorso anno.

Luca Ciconte per le contestazioni relative al procedimento Rinascita Scott (associazione mafiosa) è stato però assolto unitamente alla moglie Caterina Soriano (figlia di Roberto Soriano, vittima della “lupara bianca”). E’ stato invece condannato per narcotraffico nell’ambito dell’inchiesta Nemea. Ieri sempre per decorrenza dei termini di fase ha lasciato il carcere (ed è tornato libero) anche Francesco Parrotta, mentre in precedenza è stata scarcerata Graziella Silipigni. Rimane ai domiciliari il figlio Giuseppe Soriano ma solo perché coinvolto nella recente operazione Anteo per cessione di stupefacenti.

LEGGI ANCHE: Rinascita Scott e Nemea, lascia il carcere Parrotta

Rinascita Scott e Nemea, lasciano il carcere Giuseppe Soriano e la madre

‘Ndrangheta: operazione “Ragno” contro il clan Soriano, quattro condanne in appello

Ndrangheta: processo Nemea e Rinascita, 7 condanne a Vibo per il clan Soriano di Filandari

top