Spaccio di cocaina: 34enne di Mileto lascia il carcere

Il Tribunale del Riesame dispone gli arresti domiciliari. E’ coinvolto nell’operazione denominata “Genio”

Il Tribunale del Riesame dispone gli arresti domiciliari. E’ coinvolto nell’operazione denominata “Genio”

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Lascia il carcere per gli arresti Gaetano Zupo, 34 anni, di San Giovanni di Mileto, coinvolto nell’operazione antidroga denominata “Genio” scattata il 24 luglio scorso. Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha infatti accolto il ricorso dell’avvocato Francesco Muzzopappa finalizzato alla gradazione della misura cautelare. A Gaetano Zupo (fratello di Antonino, ucciso in contrada Comunella di Gerocarne alcuni anni fa e ritenuto vicino al boss delle Preserre Bruno Emanuele), vengono contestati quattro episodi di detenzione e cessione di cocaina a due distinti consumatori, avvenuti tra il 28 gennaio e l’8 febbraio 2017 a Mileto. L’operazione è stata condotta dai carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno. 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Operazione “Genio”, il Tribunale del Riesame scarcera 31enne di Capistrano

Droga nel Vibonese: operazione “Genio”, conclusi gli interrogatori degli arrestati

Spaccio di cocaina nell’Angitolano e a Mileto, ecco le accuse ai 4 arrestati (VIDEO)