Colpi di pistola contro l’abitazione di un pregiudicato

Il fatto ad Acquaro nella notte di martedì. Tre proiettili sono stati esplosi all’indirizzo del portone dell’abitazione del padre di Giuseppe Scarmozzino, detenuto ai domiciliari.

0
1

Il fatto ad Acquaro nella notte di martedì. Tre proiettili sono stati esplosi all’indirizzo del portone dell’abitazione del padre di Giuseppe Scarmozzino, detenuto ai domiciliari.

Informazione pubblicitaria

Intimidazione ai danni di un pregiudicato ristretto ai domiciliari nella notte di martedì ad Acquaro. Tre colpi di pistola sono stati esplosi all’indirizzo del portone dell’abitazione del padre di Giuseppe Scarmozzino, 45 anni, sita nella centrale piazza Marconi, dove lo stesso sta scontando una pena definitiva per detenzione illegale di una pistola calibro 7.65.

Informazione pubblicitaria

Ad avvertire i carabinieri della Stazione di Arena, che ora indagano sull’accaduto, lo stesso Scarmozzino.