Carattere

Rientrano nelle proprie abitazioni quattro dei cinque nuclei familiari evacuati a Monterosso. Strade chiuse a Sorianello, Pizzoni, Capistrano, Polia e San Nicola. Danni pure in alcune zone di Filadelfia e Maierato

Cronaca

Si fa la conta dei danni nelle Preserre vibonesi, duramente colpita dall’ondata di maltempo che si è abbattuta giovedì sera sino alle prime luci dell’alba di ieri in particolare sui paesi di Monterosso Calabro, Pizzoni, Capistrano, San Nicola da Crissa, Polia, Sorianello ed alcune zone di Filadelfia e Maierato. Sono ore di incessante lavoro per vigili del fuoco, forze dell’ordine, operai comunali e dei consorzi di bonifica, ma soprattutto dei tanti cittadini volontari che sin dai ieri si sono riversati in strada per spalare fango, acqua e detriti. In diversi centri, come a Pizzoni, i soccorsi sono arrivati in ritardo, mentre in altre zone l’impegno prioritario è stato ovviamente dato all'evacuazione di alcune famiglie in pericolo ed al salvataggio di altre. A tal proposito, il sindaco di Monterosso Calabro, Antonio Lampasi, ha stamane provveduto a revocare parzialmente la precedente ordinanza con la quale aveva disposto l’immediata evacuazione dalle proprie abitazioni per cinque nuclei familiari. Tenuto conto del ripristino dello stato dei luoghi e della rimozione del materiale trasportato dalle abbondanti ed incessanti piogge che hanno determinato una situazione di pericolo per la pubblica incolumità, l’ordinanza di evacuazione resta quindi in piedi – allo stato – per un solo nucleo familiare. Situazione difficile anche a Capistrano dove continua a restare chiusa la strada che conduce a San Nicola da Crissa. Sempre da Capistrano, per raggiungere l'Angitola bisogna invece arrivare a Maierato e poi allo svincolo autostradale di Sant’Onofrio. Disagi per frane e smottamenti vengono segnalati anche in contrada Cannalia del comune di Maierato. Chiuse in via temporanea anche le strade comunali Torre Bella, Acone-Porticella, Castagnarella e San Tommaso, tutte nel territorio di Sorianello. Situazione critica rimane quella di Polia dove anche nella notte sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per portare in salvo una coppia di anziani. A seguire tutte le operazioni finalizzate alla rimozione delle maggiori criticità è anche la Prefettura di Vibo Valentia, costantemente informata dell’evolversi degli eventi. In video la zona dell'Angitola. In foto dall'alto in basso: Pizzoni (in copertina), Monterosso, di nuovo Pizzoni, Capistrano, Monterosso, ancora Pizzoni e Polia (ultima foto).

LEGGI ANCHE: Maltempo nel Vibonese, coppia di anziani tratta in salvo dai vigili del fuoco - Video

Maltempo nel Vibonese, Pizzoni e Polia i centri più colpiti - Video

Maltempo nel Vibonese, oltre 70 interventi per i vigili del fuoco ed i carabinieri - Video

Maltempo: esonda il lago Angitola, chiusa la ex 110. Vertice d’urgenza in Prefettura - Video

Il maltempo imperversa nel Vibonese, Serre e Preserre in ginocchio

 

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook