sabato,Settembre 25 2021

Dalla Guardia Costiera interventi di salvataggio a Briatico e Capo Vaticano

La Capitaneria di porto di Vibo Marina impegnata su diversi fronti, sia in mare che lungo il litorale, nell’ambito della cornice più ampia dell’operazione nazionale Mare Sicuro

Dalla Guardia Costiera interventi di salvataggio a Briatico e Capo Vaticano
La motovedetta CP 808 della Guardia Costiera di Vibo Marina

Nella corso della giornata di domenica, la Capitaneria di porto di Vibo Marina è stata impegnata su diversi fronti, sia in mare che lungo il litorale, nell’ambito della cornice più ampia dell’operazione nazionale Mare Sicuro organizzata dal comando generale del corpo delle Capitanerie di porto Guardia Costiera, coordinata a livello regionale dalla direzione marittima di Reggio Calabria, al fine di assicurare la libera fruizione degli arenili da parte dei cittadini ed una balneazione e navigazione in sicurezza per bagnanti e diportisti.

La motovedetta CP 808 della Guardia Costiera di Vibo Marina, nella mattinata di domenica, congiuntamente ad una pattuglia terrestre, è prontamente intervenuta, a seguito di una segnalazione ricevuta tramite il numero blu per le emergenze in mare 1530, per prestare soccorso ad un bagnante in difficoltà nelle acque di balneazione antistanti il comune di Briatico, località Safò. Tempestivamente intercettato, il giovane, stremato ma in buone condizioni di salute, è stato condotto in sicurezza a terra ed affidato alle cure dei genitori.

Nel tardo pomeriggio, la motovedetta CP 808, sotto il coordinamento della sala operativa della Capitaneria di porto di Vibo Marina, ha prestato assistenza ad una imbarcazione da diporto alla deriva con sei persone a bordo nelle acque a largo del litorale di Capo Vaticano. Gli occupanti, seriamente provati dai marosi, erano impossibilitati a mantenere il controllo dell’unità per un’improvvisa avaria al motore e all’impianti di timoneria. I militari, dopo essersi sincerati delle buone condizioni di salute dell’equipaggio, hanno prestato la dovuta assistenza sino al rientro in sicurezza nel porto di Tropea.

«Si consiglia – fanno sapere dalla Capitaneria di porto -,  prima di intraprendere una navigazione con unità da diporto, di accertarsi su tutte le condizioni generali di sicurezza e, tra queste, che le condizioni metereologiche e marine siano idonee rispetto alle caratteristiche dell’unità navale e per la navigazione che si intende effettuare e che i mezzi di salvataggio, le dotazioni e i segnali di soccorso siano idonei ed efficienti, verificando lo stato di conservazione e la data di scadenza.  Prima della partenza, si consiglia di dedicare particolare attenzione alle condizioni meteorologiche. Per qualsiasi emergenza in mare chiamate il numero blu 1530, gratuito da cellulare e da telefono fisso».

Articoli correlati

top