martedì,Agosto 9 2022

Vazzano, messa a rischio Covid: carabinieri e sindaco interrompono la funzione

È successo mercoledì sera nella chiesa di San Nicola. Una congiunta del parroco, non presente in chiesa, risultata positiva al coronavirus

Vazzano, messa a rischio Covid: carabinieri e sindaco interrompono la funzione
Una veduta di Vazzano

L’arrivo del sindaco accompagnato dai carabinieri ha scatenato momenti di comprensibile agitazione tra i fedeli presenti nella chiesa di San Nicola a Vazzano. È successo mercoledì sera durante la funzione religiosa. Appresa dall’Asp di Vibo la positività al Covid di una congiunta del parroconon presente in chiesa ma scrupolosamente a casa per osservare tutte le disposizioni anti-covid – il sindaco Vincenzo Massa ha allertato le forze dell’ordine. Nel timore che anche il sacerdote fosse positivo, il primo cittadino ha deciso di irrompere in chiesa insieme ai militari della stazione di Vazzano tra lo stupore e la preoccupazione dei fedeli presenti alla messa serale. [Continua in basso]

È stato lo stesso sindaco a comunicare la notizia a don Ottavio Scrugli che non era a conoscenza della positività della congiunta. È toccato allo stesso prete tranquillizzare i suoi fedeli e riprendere la messa che si è conclusa senza però la distribuzione dell’eucarestia. Il parroco, poi sottoposto al test è risultato negativo.

«A Vazzano – tranquillizza il sindaco Vincenzo Massa, che raggiunto telefonicamente non intende commentare la notizia -, non ci sono casi di Covid». La donna risultata positiva al covid è infatti residente in un comune limitrofo ed era scrupolosamente a casa e non a messa.

Articoli correlati

top