Allerta meteo nel Vibonese, la Prefettura attiva l’Unità di crisi

Condizioni meteo costantemente monitorate. Al momento non si registrano particolari criticità ma la soglia d’attenzione rimane elevata

Condizioni meteo costantemente monitorate. Al momento non si registrano particolari criticità ma la soglia d’attenzione rimane elevata

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Prefettura di Vibo Valentia continua a seguire l’evoluzione delle condizioni meteo sul territorio. Ieri, 4 febbraio, a seguito della ricezione da parte dalla Protezione civile della Regione Calabria della decretazione dei codici arancione e rosso per il territorio vibonese, si è tenuta, in via preventiva, una riunione dell’Unità di crisi, che è rimasta comunque allertata per tutta la scorsa notte. I sindaci e commissari dei Comuni di Mileto, San Gregorio d’Ippona, San Nicola da Crissa, Simbario, Polia, Mongiana, Nardodipace, Fabrizia, Filadelfia, Francavilla Angitola, Vallelonga e Serra San Bruno hanno disposto la chiusura delle scuole per la data odierna. In diversi comuni della provincia è stato attivato il Centro operativo comunale (Coc). Allo stato, non si registrano particolari criticità. La Prefettura, si legge nella comunicazione, segue e monitora costantemente la situazione.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHETragedia sfiorata a Mileto, cipresso crolla sulla Statale 18

Allerta meteo: scuole chiuse in dieci centri del Vibonese