Terremoti, trema ancora la terra tra le province di Vibo e Reggio

Non si arresta il fenomeno sismico che sta interessando in questi giorni il territorio delle Serre a cavallo tra il Vibonese ed il Reggino. Magnitudo 3.4. L'epicentro è ancora a San Pietro di Caridà 

Non si arresta il fenomeno sismico che sta interessando in questi giorni il territorio delle Serre a cavallo tra il Vibonese ed il Reggino. Magnitudo 3.4. L'epicentro è ancora a San Pietro di Caridà 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 si è verificata alle ore 11.14 di questa mattina con epicentro a 3 chilometri da San Pietro di Caridà, in provincia di Reggio Calabria. E’ solo l’ultimo di una serie di eventi sismici, chiaramente avvertiti in questi giorni anche nel territorio vibonese, che hanno avuto il loro epicentro nella zona delle Serre a cavallo delle province di Vibo Valentia e Reggio Calabria. Non a caso già questa mattina alle 6.43 un’altra scossa di magnitudo 2.2 era stata registrata sempre nello stesso punto, a 3 chilometri da San Pietro di Caridà. Stesso epicentro, come detto, della scossa delle 11.14, segnalata ad una profondità di 10 chilometri, e delle scosse precedenti che si sono susseguite a partire dalla notte tra il 26 e il 27 maggio quando i sismografi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia registrarono un movimento tellurico di magnitudo 3.8. Non si segnalano al momento danni a persone o cose.   

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEScossa di terremoto in Calabria avvertita in tutto il Vibonese