Carattere

Il capo dell’omonimo clan di San Gregorio d’Ippona ritenuto colpevole anche dalla Suprema Corte

Cronaca

E’ stata confermata dalla prima sezione penale della Cassazione la sentenza di condanna ad un anno e due mesi di reclusione inflitta dai giudici di merito al boss di San Gregorio d’Ippona, Rosario Fiarè, 71 anni, per violazione della sorveglianza speciale. La sentenza di primo grado era stata emessa dal Tribunale di Vibo Valentia l’11 aprile 2013, mentre quella della Corte d’Appello di Catanzaro (che aveva ha confermato la condanna) era stata emessa il 31 maggio 2018. Secondo la Suprema Corte, “a ragione i giudici di merito hanno ritenuto provata la responsabilità penale dell'imputato sulla base delle risultanze istruttorie che hanno acclarato” che Rosario Fiarè si era presentato nella stazione dei carabinieri di San Gregorio d'Ippona con due ore di ritardo per apporre la firma nell’apposito registro dei sorvegliati speciali di pubblica sicurezza. Il ritardo non è stato ritenuto giustificato da alcuna apprezzabile e comprovata esigenza, né tanto meno tempestivamente comunicato all'autorità di controllo. Da qui la condanna con la mancata concessione delle attenuanti generiche “tenuto conto dei numerosi e gravi precedenti penali di Rosario Fiarè dai quali si desume un indole incline a delinquere e una manifestazione di disprezzo verso le prescrizioni imposte dall’autorità”. 

Rosario Fiarè è stato condannato in altro procedimento penale a 8 anni e 6 mesi per violenza sessuale di gruppo e violenza privata per essersi procurato giovani donne italiane, bulgare e magrebine, attirandole nel Vibonese con la prospettiva di un lavoro per poi chiedere loro delle prestazioni sessuali. In via definitiva è stato invece condannato per associazione mafiosa quale capo promotore dell’omonimo clan della ‘ndrangheta di San Gregorio d’Ippona. Rosario Fiarè è ritenuto uno dei massimi esponenti della ‘ndrangheta del Vibonese. Un personaggio capace di dialogare alla pari con i Mancuso di Limbadi ed incidere pesantemente sulle dinamiche criminali di un’intera provincia. 

LEGGI ANCHE: ‘Ndrangheta: il boss Rosario Fiarè va ai domiciliari

Appropriazione indebita, prescrizione per il boss Rosario Fiarè

Esclusivo | ‘Ndrangheta: il pentito Costantino ed i rapporti con i Mancuso, i Fiarè ed i Campisi

Stammer 2 | Narcotraffico internazionale: scarcerato il dentista Francesco Fiarè

Stammer 2 | Il dottore Ciccio Fiarè e gli omissis sull’omicidio del broker della coca Vincenzo Barbieri

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook