giovedì,Agosto 18 2022

Sabbia e ghiaia prelevata dal fiume Allaro, un arresto a Fabrizia

Sotto sequestro finiscono pure un escavatore ed un autocarro dove erano stati accantonati circa dieci metri cubi di materiale

Sabbia e ghiaia prelevata dal fiume Allaro, un arresto a Fabrizia

Furto aggravato. Con questa accusa, i carabinieri della Stazione di Fabrizia – supportati dallo Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria – hanno tratto in arresto un imprenditore del luogo, Cosimo De Masi, 41 anni, dopo un controllo sul letto del fiume Allaro. Ad avviso dei militari dell’Arma, l’imprenditore edile era intento a prelevare sabbia e ghiaia dal letto del torrente. Sotto sequestro è finito sia l’escavatore utilizzato per il dragaggio che l’autocarro dove erano stati accantonati circa dieci metri cubi di materiale con grave danno per l’ambiente e conseguente rischio idrogeologico. Entrambi i provvedimenti sono stati convalidati dal giudice del Tribunale di Vibo Valentia. L’imprenditore – finito in un primo tempo ai domiciliari – dopo la convalida è ritornato in libertà e risponderà delle accuse nei suoi confronti a piede libero.

Articoli correlati

top