martedì,Giugno 25 2024

Vibo, poliziotto investito e aggredito durante un controllo nella notte

L'agente sarebbe stato trascinato per alcune centinaia di metri e poi schiacciato contro un muro. Si trova ora ricoverato in ospedale, arrestato il responsabile. Ferma la condanna del Siulp

Vibo, poliziotto investito e aggredito durante un controllo nella notte

Un agente della Squadra volante della Questura di Vibo Valentia si trova ricoverato all’ospedale Jazzolino, a causa dell’aggressione subita questa notte durante un controllo di polizia. A renderlo noto, il segretario provinciale del Siulp (Sindacato italiano unitario lavoratori polizia), Franco Caso. L’agente sarebbe stato trascinato per alcune centinaia di metri, schiacciato al muro e poi scaraventato a terra dal conducente di un autoveicolo sottoposto a controllo. Dura la condanna del sindacato, che esprime «solidarietà e vicinanza ai colleghi della volante per il grave episodio accaduto stanotte a Vibo Valentia». Il responsabile dell’aggressione è stato successivamente arrestato. [Continua in basso]

«È stato un atto vile e criminale che condanniamo con forza – aggiunge Caso -, è inammissibile che in un Paese civile e democratico, qual è il nostro, i lavoratori delle forze di polizia debbano subire continuamente aggressioni e violenze, che sono il frutto della quasi totale impunità di cui spesso godono coloro che le mettono in atto; forse le ragioni, vanno ricercate, in gran parte, nella mancanza di una pena certa e immediata nei confronti di chi commette queste violenze agli “uomini dello Stato”. Auspichiamo che la politica trovi risposte rapide a “questi problemi”, affinché i colpevoli, quando vengono identificati e arrestati, restino nelle patrie galere per scontare le giuste pene che l’ordinamento prevede. Infine, – conclude Caso – speriamo che il collega (attualmente ricoverato all’ospedale Jazzolino) ritorni presto tra noi».

LEGGI ANCHE: Poliziotto aggredito a Vibo, solidarietà e vicinanza da parte di politica e associazioni

Articoli correlati

top