martedì,Giugno 18 2024

La nave da crociera “Amadea” arrivata nel Porto di Vibo Marina – Video

Rimarrà ormeggiata fino alle ore 18 consentendo ai 350 crocieristi di effettuare i tour programmati sul territorio vibonese. La prossima sbarcherà nell’autunno 2023

La nave da crociera “Amadea” arrivata nel Porto di Vibo Marina – Video

Una grande nave da crociera di quasi 200 metri di lunghezza,la “Amadea”, della compagnia tedesca Phoenix Reisen, ha in mattinata ormeggiato alla banchina “Cortese” del porto di Vibo Marina. Proveniente da Siracusa, dopo aver toccato Dubrovnick (Croazia) e Durazzo ( Albania), la nave, con i suoi 350 passeggeri, rimarrà ormeggiata fino alle ore 18 consentendo ai crocieristi di effettuare i tour programmati sul territorio vibonese.
Le operazioni di manovra in porto si sono svolte con dimostrazione di grande professionalità da parte dei vari operatori portuali (pilota, rimorchiatori, ormeggiatori, Capitaneria di porto, Autorità Portuale) garantendo un soddisfacente livello di sicurezza. Ospitare navi da crociera di queste dimensioni è un risultato importante, il cui merito va attribuito al lavoro di squadra degli enti e dei soggeti che, a vario titolo, operano nel porto di Vibo Marina, un’infrastruttura che, nonostante i ritardi accumulati nel corso degli anni, si conferma, per la sua posizione geografica, un porto molto sicuro per i naviganti e in grado di offrire servizi tecnico-nautici di elevato livello. [Continua in basso]

Dopo cinque anni ritorna quindi una nave da crociera nel porto di Vibo Marina e l’Amadea sarà l’unica nave per il 2022.  Il prossimo attracco di una nave di questo tipo è previsto per l’autunno 2023, mentre gli altri porti calabresi hanno registrato numeri più consistenti, come ad esempio Crotone, dove molto si è investito in questo settore grazie ad una proficua collaborazione tra l’Autorità Portuale ed il Comune, che nello stesso anno 2022 ha visto l’arrivo di ben 31 navi da crociera. Forse troppo poco per il porto di Vibo Marina, che dimostra di essere idoneo ad ospitare navi da crociera di medie dimensioni, oggi sempre più lussuose e ricercate da chi li preferisce ai grandi “grattacieli del mare”.
Sulla m/s Amadea, classificata “luxury ship”, sono stati ambientati vari film, tra cui molti episodi del popolare serial televisivo tedesco “Traumshiff” ( nave dei sogni), dedicato alle lussuose navi da crociera. La nave ha otto ponti ed è in grado di ospitare 630 passeggeri oltre i 300 membri dell’equipaggio. Costrita nei cantieri navali del colosso giapponese Mitsubishi, è dotata di due suite reali, quaranta suite e 254 cabine.
Un test importante, quello deciso dal tour operator tedesco, che ha inserito il porto calabrese nel suo programma “Crociera nel Mediterraneo”, nonché un segno di rinnovato interesse per lo scalo di Vibo Marina sul quale c’è però ancora molto da fare (come ad esempio la creazione di una stazione marittima, utile anche per i passeggeri da e per le Isole Eolie) per permettere all’importante infrastruttura, lasciata per oltre mezzo secolo priva di interventi di ampliamento/ammodernamento, di produrre ricchezza per il territorio utilizzando, insieme alle altre attività tradizionali, anche l’offerta dei suoi servizi in un cluster, quello crocieristico, molto competitivo e in continua espansione.

LEGGI ANCHE: Vibo Marina, cerimonia nel 60esimo anniversario della tragedia della “Soreghina”

Esercitazione di port security della Guardia Costiera di Vibo Marina

Promozione settore crocieristico: il porto di Vibo Marina al “seatrade cruise med” di Malaga

top