mercoledì,Febbraio 21 2024

‘Ndrangheta, microspie e infedeli: le anticipazioni della nuova puntata di Mammasantissima

VIDEO | Al centro, il ruolo di Giovanni Zumbro, commercialista legato al boss Ficara e l’intervista all’avvocato Staiano. Appuntamento il 24 gennaio, ore 21.00 su LaC Tv

‘Ndrangheta, microspie e infedeli: le anticipazioni della nuova puntata di Mammasantissima

È il 21 gennaio 2010. La visita del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Reggio Calabria viene turbata da una soffiata. Giovanni Zumbo, commercialista in odor di mafia e già collegato ai servizi segreti, riferisce ad un appuntato dei carabinieri che a poche centinaia di metri dall’aeroporto Tito Minniti, dove transiterà il Capo dello Stato, si trova un’auto carica di armi ed esplosivo. Intervengono carabinieri e artificieri: l’auto c’è, l’arsenale pure. Il professionista si accredita, così, come confidente anche della polizia giudiziaria, ma egli è solo la punta avanzata di una sofisticata messinscena, come le successive indagini sveleranno. Zumbo è infatti legato a doppio filo a Giovanni Ficara, boss dell’omonimo clan di Reggio Sud, il quale, indirizzando i carabinieri al clamoroso ritrovamento di quella santabarbara, avrebbe inteso far ricadere la colpa sul cugino Giuseppe, esponente apicale dei Ficara-Latella, e così toglierlo di mezzo per via giudiziaria. [Continua in basso]

La microspia a casa di Giuseppe Pelle

Quattro mesi e mezzo prima: è il 6 agosto 2009, ore 12:11. Nicola Gratteri, allora procuratore aggiunto di Reggio Calabria, dispone con urgenza che il Ros dei Carabinieri installi una microspia al civico 20 di via Borrello, a Bovalino. È la casa di Giuseppe Pelle detto “Gambazza”, ovvero il reggente dell’omonimo storico clan, dopo l’arresto, il precedente 12 giugno nell’ospedale di Polistena, del padre Antonio, uno dei più potenti capimafia della storia. Si arrovelleranno a lungo, i carabinieri del Ros, per trovare il modo di entrare come fantasmi in quella casa. Passeranno settimane, ma alla fine escogiteranno uno stratagemma e, il 25 febbraio 2010, inizieranno ad ascoltare, registrare e trascrivere. Quella cimice porterà Gratteri e l’élite dell’Arma nel cuore di trame inconfessabili: mafia, politica, infedeli. Continua a leggere su LaCnews24.it.

La nuova puntata

Della Santa, degli invisibili, dei riservati, ma anche della organizzazione della ‘ndrangheta (società, doti, formule di iniziazione), si occuperà la prossima puntata di “Mammasantissima – Processo alla ‘ndrangheta”, in onda martedì prossimo 24 gennaio, alle 21:00, su LaC Tv (canale 11 del digitale terrestre, 411 di TivùSat, 820 di Sky), su LaC Play e su tutte le piattaforme web e social del network LaC.

LEGGI ANCHE: Mammasantissima, le intercettazioni sull’ex compagno di cella di Pasquale Bonavota -Video

“Mammasantissima – Processo alla ‘ndrangheta”, ecco la prima puntata: VIDEO

Articoli correlati

top