martedì,Giugno 18 2024

San Calogero: comunità sotto shock piange due vittime e ora prega per i sopravvissuti

Il sindaco Maruca proclamerà il lutto cittadino in segno di affetto e vicinanza ai familiari delle vittime dell'incidente avvenuto sulla Jonio-Tirreno

San Calogero: comunità sotto shock piange due vittime e ora prega per i sopravvissuti

La comunità di San Calogero è sotto shock per la tragedia che si è consumata ieri pomeriggio lungo la strada Jonio-Tirreno, all’altezza dello svincolo di Melicucco. Nello scontro frontale tra un’Alfa Romeo Giulietta e una Bmw hanno perso la vita una bambina di 4 anni, Maya, deceduta appena giunta nell’ospedale di Polistena, e la mamma, Antonella Teramo, 37 anni, di San Calogero, avvocato. Mamma e figlia viaggiavano a bordo della Bmw insieme alla famiglia di Domenico Teramo, fratello di Antonella, alla sua compagna Valentina Crudo e alla figlioletta di 3 anni. Domenico Teramo, ferito e trasportato in ospedale, non è in pericolo di vita. Molto più critiche, invece, le condizioni di Valentina Crudo, nota vocalist vibonese, operata per l’asportazione della milza e ora in terapia intensiva a Reggio Calabria, dove è ricoverata in gravi condizioni per i molteplici traumi subiti. A preoccupare è soprattutto il fortissimo trauma cerebrale. La bimba di tre anni, invece, è stata trasportata in elisoccorso all’ospedale di Messina, dove stanotte è stata sottoposta a un intervento chirurgico e ad una trasfusione. Le sue condizioni, sebbene critiche, non desterebbero al momento preoccupazione nei medici che la stanno curando e, dunque, non sarebbe in pericolo di vita. L’altra vittima dell’incidente è il conducente dell’Alfa Romeo, Domenico Politi, 39 anni di Cittanova, pure lui morto sul colpo e titolare di una pizzeria a Taurianova. «Una notizia devastante che ha colpito tutta la comunità», commenta il sindaco di San Calogerto, Giuseppe Maruca, che nel giorno dei funerali proclamerà il lutto cittadino in segno di affetto e vicinanza ai familiari delle vittime. «Conoscevo personalmente Antonella e la piccola Maya. Un dolore immenso ha colpito tutti noi». A rendere più drammatico quanto accaduto c’è anche la circostanza che Valentina e il suo compagno si sarebbero dovuti sposare a fine mese. Il primo cittadino ricorda la promessa di matrimonio fatta da Valentina Crudo e il suo compagno e padre della loro bimba di 3 anni, Domenico Teramo, anche lui rimasto ferito. «Si sarebbero dovuti sposare tra qualche giorno – dice il sindaco affranto –. Ora preghiamo affinché presto possano tornare a casa insieme alla loro piccola».

LEGGI ANCHE: Dolore e sgomento a San Calogero per l’incidente stradale costato la vita a mamma e figlia

Articoli correlati

top