sabato,Marzo 2 2024

Incidente sulla Jonio-Tirreno: via libera dalla Procura di Palmi ai funerali di Domenico Politi

VIDEO | Operato e fuori pericolo Domenico Teramo, gravi ma stazionarie le condizioni della compagna Valentina Crudo e della figlia Fatima. L’omelia del vescovo Nostro a Nicotera e il regalo del rosario del Papa al marito di Antonella e della piccola Maya

Incidente sulla Jonio-Tirreno: via libera dalla Procura di Palmi ai funerali di Domenico Politi

Domenico Politi

Si terranno domani mattina alle ore 10:30 a Cittanova i funerali del 39enne Domenico Politi, deceduto sul colpo domenica pomeriggio dopo lo schianto della sua Alfa Romeo con la Bmw su cui viaggiavano Antonella Teramo e la piccola Maya (decedute purtroppo anche loro) unitamente a Domenico Teramo, alla compagna Valentina Crudo ed alla loro figlia Fatima, tutti ancora ricoverati in ospedale a causa delle gravi ferite riportate nell’incidente. La Procura di Palmi ha intanto aperto un’inchiesta per chiarire la dinamica del sinistro ed accertare eventuali responsabilità penali. Saranno i rilievi della polizia stradale e le testimonianze – soprattutto quella di Giuseppe Campennì di Nicotera (insegnante in una scuola del Milanese e marito di Antonella Teramo) che ha assistito all’incidente trovandosi alla guida di altra auto dietro la Bmw guidata dal cognato – a fornire dettagli più precisi per la ricostruzione dell’incidente. Ancora da accertare la velocità delle due auto coinvolte nello scontro frontale, così come la visibilità. Resta il fatto che la strada – pensata negli anni ’70 e nata solo negli anni ’80 – si presenta da sempre pericolosa, priva di corsie di sorpasso e di adeguate misure di sicurezza. Per ora è però il tempo del dolore e la Procura di Palmi ha dato il via libera per i funerali di Domenico Politi, che lascia la moglie Marina Fonti e le due figliolette. Un giovane ben voluto da tutti che si era dedicato con successo al suo ristorante, “Il dolce peperoncino”, aperto a Taurianova. Sul fronte dei feriti, invece, Domenico Teramo si trova ricoverato all’ospedale di Polistena. E’ fuori pericolo dopo essere stato operato a seguito delle ferite al bacino e agli arti inferiori. Gravi restano le condizioni della compagna Valentina Crudo, operata alla milza ma alle prese con una vasta emorragia cerebrale. Ricoverata al Policlinico di Messina è infine la piccola Fatima di quattro anni (figlia di Domenico e Valentina) che si trovava sul sedile posteriore della Bmw insieme alla cuginetta Maya. Pure lei è stata operata alla milza.

L’omelia del vescovo a Nicotera

il vescovo Attilio Nostro

«Dinanzi a tragedie come queste c’è solo il silenzio, non ci sono parole che possano consolare» ha intanto affermato il vescovo Attilio Nostro stamane nel corso dei funerali di Antonella Teramo e della piccola Maya celebrati nella concattedrale di Nicotera. Monsignor Nostro si è quindi rivolto a Giuseppe Campennì, marito di Antonella e papà di Maya, chiamandolo affettuosamente Peppe: «Ti voglio regalare il rosario che mi ha regalato il Papa. La preghiera è quel luogo santo in cui potrai continuare a parlare con tua moglie e con tua figlia». Quindi il riferimento al lutto vissuto diversi anni fa in prima persona: «Trent’anni fa in una bara bianca c’era mio fratello – ha detto il vescovo -. Allora ho maledetto Dio invece di benedirlo. Io spero, Peppe, che oggi nel tuo cuore non ci sia l’odio che c’era nel mio, perché ho vissuto un vero inferno. Oggi mio fratello è con me – ha concluso – è al mio fianco, e lo stesso sarà per te con Antonella e Maya».  All’uscita delle bare, ancora un lancio di palloncini rosa e bianchi per salutare per l’ultima volta Antonella e la sua piccola Maya. Al termine della cerimonia l’amministrazione comunale di Nicotera, a nome di tutta la città e anche in segno di vicinanza nei confronti dei familiari, ha voluto omaggiare le vittime donando la fascia tricolore, che è stata adagiata sopra la piccola bara bianca.  

LEGGI ANCHE: Incidente mortale nel Vibonese, perde la vita una donna nei pressi del bivio dell’Angitola

Dolore e sgomento a San Calogero per l’incidente stradale costato la vita a mamma e figlia

Addio ad Antonella Teramo ed alla piccola Maya, il commovente ricordo dei colleghi di studio

Anche San Calogero ha reso l’ultimo omaggio ad Antonella Teramo ed alla piccola Maya

top