Depuratore in tilt, a Maierato è vietato andare in bagno

Alle abitazioni e alle aziende servite dall'impianto di località Casalinuovo, seriamente compromesso dalle ultime piogge, il Comune ordina l’immediata sospensione degli scarichi

Alle abitazioni e alle aziende servite dall'impianto di località Casalinuovo, seriamente compromesso dalle ultime piogge, il Comune ordina l’immediata sospensione degli scarichi

Informazione pubblicitaria
Il Comune di Maierato
Informazione pubblicitaria

Singolare ordinanza del Comune di Maierato, resasi necessaria in seguito ai nubifragi abbattutisi nel territorio comunale nei giorni del 9 agosto e dall’8 al 10 settembre. Piogge che hanno causato gravi danni a strutture pubbliche e private e che hanno messo a dura prova anche il sistema di depurazione dei reflui confluiti nel depuratore di località Casalinuovo. Impianto che si è ritrovato inondato d’acqua e fango subendo anche gravi danni alle parti elettriche.

Informazione pubblicitaria

Maltempo. Paura a Maierato, abitazioni e strade allagate nel Vibonese

In seguito a tali eventi, lo stesso depuratore è risultato non funzionante e, come si legge nell’ordinanza, «si è ritenuto di inibirne l’uso fino al suo ripristino». Da qui la scelta dell’amministrazione di ordinare «a tutte le aziende operanti nell’area industriale di questo comune, e comunque a tutti gli immobili che gravitano nell’area industriale e più in generale nella zona denominata “Casalinuovo”, i cui scarichi fognari vanno a confluire nel depuratore comunale, l’immediata sospensione dello scarico».

Dissesto idrogeologico, cresce la preoccupazione a Maierato – FOTO