domenica,Febbraio 25 2024

Scomparso nel nulla da dieci anni a Serra, appello dei familiari

Massimo Lampasi si era allontanato da casa per comprare le sigarette non facendo più ritorno. Inutile sinora ogni ricerca

Scomparso nel nulla da dieci anni a Serra, appello dei familiari
Serra San Bruno e nel riquadro Massimo Lampasi
Massimo Lampasi

Dieci anni senza conoscere nulla della scomparsa di Massimo Lampasi, il giovane di Serra San Bruno che oggi avrebbe compiuto 35 anni. I familiari non si rassegnano e lanciano l’ennesimo appello: “Aiutateci a ritrovarlo, vivo o morto. Abbiamo necessità di sapere che fine ha fatto il nostro Massimo. Chiunque sappia qualcosa parli e ci faccia sapere. Non abbiamo neppure una tomba dove piangerlo”. Scomparso da casa il 24 febbraio 2013 all’età di 25 anni, Massimo Lampasi ha lasciato una figlia che oggi ha 10 anni e vorrebbe anche lei capire che fine abbia fatto il padre. Il giovane dopo essersi allontanato alle ore 18:30 senza telefono cellulare dicendo ai familiari e alla compagna che sarebbe andato a comprare le sigarette, non ha più fatto ritorno a casa. Nonostante le ricerche da parte di carabinieri e polizia, anche con l’ausilio di unità cinofile, di Massimo Lampasi si è persa ogni traccia e più volte la sorella Antonella si è rivolta a quanti hanno un cuore a farsi avanti anche attraverso una chiamata anonima, poichè non è possibile – ha ripetuto più volte –  che prima tutti conoscevano mio fratello mentre adesso che è scomparso nessuno sa nulla, nessuno lo conosce ma soprattutto nessuno ha visto niente”. Massimo Lampasi qualche anno prima della scomparsa era stato arrestato per tentata rapina ma era stato poi assolto da ogni accusa. Gli investigatori – che hanno anche controllato i tabulati del cellulare del giovane ma senza ottenere nulla di interessante – non hanno sinora azzardato alcuna ipotesi sulla sua scomparsa, non escludendo però la “lupara bianca”. Più volte del suo caso si è anche occupata la trasmissione “Chi l’ha visto?”, ma sinora senza alcun risultato.

LEGGI ANCHE: ‘Ndrangheta: nell’inchiesta “Doppio sgarro” pure la figura di Scrivo, ucciso a Serra nel 2016

Noi non dimentichiamo | Quando nel Vibonese la ‘ndrangheta uccise pure l’amore

‘Ndrangheta: l’escalation di sangue fra Briatico e San Gregorio nei racconti inediti di Bartolomeo Arena

Processo Adelfi a Vibo Valentia, il collaboratore Corsini: «Salvatore Drommi è stato sciolto nell’acido»

Rinascita Scott, Mantella: «Peppe Mancuso voleva morti Razionale e Accorinti, io dovevo uccidere Cirianni»

top