lunedì,Marzo 4 2024

Antimafia: commissione di accesso agli atti al Comune di Mileto

A inviarla è stato il prefetto di Vibo Valentia alla luce dell’inchiesta Maestrale-Carthago e altre segnalazioni. Tre mesi di tempo per accertare condizionamenti e infiltrazioni mafiose nella vita dell’ente

Antimafia: commissione di accesso agli atti al Comune di Mileto
Il Comune di Mileto ed a destra l'assessore Luccisano ed il sindaco Giordano
La Prefettura di Vibo e nel riquadro il prefetto Giovanni Paolo Grieco

Commissione di accesso agli atti a Mileto per accertare la presenza di infiltrazioni mafiose. A disporne la nomina e l’invio è stato il prefetto di Vibo Valentia, Giovanni Paolo Grieco e la stessa avrà tre mesi di tempo per spulciare atti e documenti capaci di portare alla luce condizionamenti, pressioni e contiguità degli amministratori locali e dell’apparato burocratico con la criminalità organizzata. Il Comune di Mileto è finito di recente al centro dell’operazione antimafia della Dda di Catanzaro denominata Maestrale-Carthago, tanto che alcuni ex amministratori sono stati arrestati e per gli stessi è stata avanzata richiesta di rinvio a giudizio. Il caso di un attuale assessore comunale di Mileto, che si è trovato al compleanno del pluripregiudicato Benito Tavella (attualmente in carcere per reati di mafia) è stato sollevato dalla nostra testata il 6 giugno scorso. L’assessore qualche giorno dopo ha inviato una missiva a Il Vibonese.it sostenendo di essere trovato per caso in tale locale pubblico dove vi era una sala riservata al compleanno di Benito Tavella. Niente dimissioni, quindi, mentre sul “caso” nessuna presa di posizione si è invece registrata da parte del sindaco Fortunato Salvatore Giordano – eletto nel 2019 con una lista civica e successivamente avvicinatosi a Forza Italia – che ora si ritrova con la Commissione di accesso agli atti. Ricordiamo che gli organi elettivi del Comune di Mileto erano già stati sciolti una prima volta per infiltrazioni mafiose (amministrazione guidata dal sindaco Vincenzo Varone) nel 2012. Ricordiamo che nel Vibonese attualmente Commissioni di accesso agli atti sono insediate ed al lavoro nei Comuni di Stefanaconi, Nicotera e Tropea, mentre già commissariati per infiltrazioni mafiose ci sono i Comuni di Soriano Calabro, Acquaro e Capistrano.

LEGGI ANCHE: Inchiesta Maestrale: consigliere di Mileto al compleanno del pluripregiudicato Benito Tavella

Mileto, consigliere a compleanno di Tavella: «Chiedo scusa a tutti, ero casualmente al ristorante»

Le cene di Vito Pitaro con boss e politici del Vibonese agli atti dell’inchiesta Maestrale

Inchiesta Maestrale-Carthago: da amministratori comunali di Mileto al carcere per mafia

top