sabato,Aprile 20 2024

Vibo, il Comune pronto a “sfrattare” il Sistema bibliotecario

L’ente intenzionato a riappropriarsi di Palazzo Santa Chiara, l'immobile in cui é ospitato il centro culturale, il più importante del settore a livello regionale

Vibo, il Comune pronto a “sfrattare” il Sistema bibliotecario
La sede del Sistema bibliotecario vibonese

Il Comune di Vibo Valentia ha deciso di “sfrattare” il Sistema bibliotecario vibonese, riappropriandosi di Palazzo Santa Chiara, l’immobile in cui é ospitato l’ente culturale, il più importante del settore a livello regionale, con oltre novantamila volumi custoditi. Nella nota inviata al Sistema bibliotecario, la dirigente comunale Adriana Teti, afferma che “tenuto conto delle precedenti comunicazioni, sia scritte che per le vie brevi, con le quali si è tentato invano di addivenire ad una composizione bonaria della vertenza in essere, anche sotto il profilo economico, ed atteso che ad oggi non sono pervenute né concrete proposte in merito alla sottoscrizione di una nuova convenzione, né, tanto meno, alcun pagamento, si comunica che, senza ulteriore avviso, si procederà a porre in essere ogni azione a tutela del Comune di Vibo Valentia in considerazione dell’irregolarità della vostra posizione”. Secondo quanto si é appreso, il debito che il Sistema bibliotecario vibonese ha col Comune supera i 200mila euro. (Ansa)

LEGGI ANCHE: Sbv, il presidente uscente Signoretta risponde alla Princi: «Quadro debitorio chiaro»

Sbv, Princi: «La Regione non può intervenire, non rendicontate cospicue risorse»

Sistema bibliotecario, il sindaco Limardo: «Impossibile ripianare i debiti, avviare la liquidazione dell’ente»

Articoli correlati

top