lunedì,Maggio 20 2024

Maestrale: ritorna in libertà il figlio del defunto broker della cocaina di San Calogero

E’ indagato per la cessione di sostanza stupefacente

Maestrale: ritorna in libertà il figlio del defunto broker della cocaina di San Calogero
Francesco Barbieri

Ritorna in totale libertà Francesco Barbieri, 36 anni, di San Calogero, coinvolto nel terzo troncone dell’operazione Maestrale. Il Tribunale del Riesame di Catanzaro – in accoglimento di un ricorso degli avvocati Sergio Rotundo e Mariantonietta Iorfida – ha infatti annullato l’ordinanza di custodia cautelare ordinando l’immediata scarcerazione di Francesco Barbieri. Nell’inchiesta è accusato di un episodio inerente gli stupefacenti. In particolare di aver intrattenuto rapporti con Michele Galati di Mileto recandosi dal rosarnese Rocco Arena per la consegna di sostanza stupefacente (marijuana).
Nel processo nato dall’operazione Maestrale-Carthago, Francesco Barbieri è invece attualmente imputato dinazi al Tribunale collegiale di Vibo Valentia per il reato di concorso in tentata estorsione (aggravata dalle modalità mafiose) insieme al boss Giuseppe Accorinti di Zungri, Michele Galati di Mileto e Domenico Cichello di Filandari. Secondo la Dda di Catanzaro avrebbero cercato di costringere Giuseppe Barone, acquirente di alcuni terreni da destinare alla coltivazione di ulivi, a versargli una cospicua somma di denaro. La condotta contestata copre un arco temporale che va dal 24 marzo 2018 al 30 gennaio 2019. Francesco Barbieri è il figlio di Vincenzo Barbieri, il broker internazionale della cocaina ucciso nel marzo 2011 a San Calogero e il cui omicidio è rimasto – ad oggi – impunito.

LEGGI ANCHE: Maestrale-Carthago: le ragioni dell’esclusione di diversi Comuni del Vibonese dalle parti civili

Maestrale, Olimpo, Imperium: ecco le richieste di pena della Dda nel processo in abbreviato

Rinascita Scott: non regge a Vibo l’accusa di tentato omicidio, assolto l’imputato

Operazione Maestrale: Riesame annulla per Gregorio Coscarella

top