sabato,Luglio 13 2024

COAPI: Una giornata di eventi e mobilitazioni in Calabria contro la crisi agroalimentare

Il 25 giugno Cirò Marina e Cropani Marina ospiteranno incontri e assemblee pubbliche organizzati dal Coordinamento Agricoltori e Pescatori italiani per promuovere sovranità alimentare e agroecologia

COAPI: Una giornata di eventi e mobilitazioni in Calabria contro la crisi agroalimentare

Le iniziative del COAPI, il Coordinamento degli Agricoltori e Pescatori Italiani, continuano dopo le mobilitazioni dei trattori avvenute in gennaio e febbraio in Italia e in Europa. Il movimento, nato con l’obiettivo di crescere ed espandersi, mira a creare uno spazio unito per chi in Italia lotta contro la crisi agroalimentare, promuovendo la sovranità Alimentare e l’agroecologia.

Il 25 giugno, in Calabria, si terrà una giornata di incontri e iniziative pubbliche nel contesto delle cinque giornate (21-26 giugno) dedicate al diritto a produrre e ai diritti ambientali, parte della campagna #99giorni per salvare l’agricoltura e la pesca riaprendo la speranza. Questa campagna, che si concluderà a Roma il 14 luglio, si propone di creare una “piattaforma generale” per affrontare la crisi documentata dalle mobilitazioni degli agricoltori. L’obiettivo è di sviluppare nuove mobilitazioni unitarie nei prossimi mesi, basate su obiettivi condivisi tra agricoltori, pescatori, cittadini e braccianti, e di confrontarsi con i governi e le istituzioni nazionali e regionali per proporre soluzioni.

La giornata in Calabria sarà un’occasione per il COAPI di incontrare varie realtà sociali impegnate nei territori contro la crisi agroalimentare, in vista degli appuntamenti importanti delle prossime settimane e delle nuove mobilitazioni pianificate per i prossimi mesi. La giornata pubblica si articolerà in due momenti: alle ore 12 al porto di Cirò Marina si terrà un incontro e una conferenza stampa con i pescatori di ritorno da una battuta di pesca nello Ionio, e alle 19, presso l’anfiteatro comunale di Cropani Marina, si svolgerà un’assemblea con agricoltori, allevatori, pescatori, tecnici, braccianti, cittadini, sindaci e rappresentanti della Regione.

Articoli correlati

top